Mercoledì, 27 Luglio 2011 14:21

Triestina ripescata in serie B? Meglio non illudersi

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)
Stefano Fantinel Stefano Fantinel
La premessa: meglio non farsi troppe illusioni.
Sulla carta, con i processi sul calcio scommesse in corso, per la Triestina il ripescaggio in serie B dovrebbe essere possibile. Ma in realtà quest’eventualità non sembra tanto probabile. Anzi. Innazittutto c’è da distinguere tra responsabilità oggettiva e responsabilità diretta. Nel primo caso si va incontro ad una penalizzazione, nel secondo invece alla retrocessione. Nella responsabilità oggettiva è prevista solo una penalizzazione perché le società hanno l’obbligo di controllare i propri dipendenti e se non riescono a farlo nel migliore dei modi possono scattare solo delle sanzioni piuttosto lievi. Nel caso dell’Alabarda la corsa verrebbe fatta sull’Ascoli che ha dei giocatori notevolmente interessati alla vicenda ma che la procura federale ha già etichettato come responsabilità oggettiva. E considerando che il processo deve ancora iniziare e che i verdetti definitivi verranno emessi a campionato già iniziato, ecco che la sensazione è che all’Ascoli verranno comminati soltanto dei punti di penalizzazione da scontare appunto nel campionato di serie B 2011/2012. Anche se la giustizia sportiva vorrebbe una penalizzazione nel campionato in cui sono avvenute le infrazioni.
Ad ogni modo le leggi sono spesso interpretative e quelle in questione hanno un notevole numero di cavilli che potrebbero far pendere l’ago della bilancia da una o dall’altra a seconda da che punto di vista la si guardi. Meglio dunque non farsi troppe illusioni nonostante Fantinel si dichiari ottimista per il ripescaggio. 
Letto 1085 volte

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli