Mercoledì, 25 Aprile 2012 19:22

Triestina sconfitta anche dal Piacenza: "centrati" i play-out

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Foto Geros Foto Geros
Prestazione perfetta del Piacenza, che sbanca lo stadio Nereo Rocco in occasione del recupero della quattordicesima giornata di ritorno.

Vittoria preziosissima per gli uni e sconfitta decisamente pesante per gli altri (finisse ora il campionato per la Triestina ci sarebbero i play-out). Nella prima metà del primo tempo le due squadre giocano su ritmi discreti e con la giusta aggressività – senza farsi attanagliare troppo dall’ansia per l’importanza della posta in palio – ma non sono brillanti nell’ultimo passaggio e di conseguenza non riescono ad andare al tiro da dentro l’area. Pani (al 3’) e Bombagi (al 5’ su punizione) ci provano dai venti metri: la loro mira è sì imprecisa, ma non di molto così da far venire qualche brivido ai padroni di casa. Locali che si fanno vivi con una mischia all’8’ sugli sviluppi di un angolo dalla destra di Allegretti. Poi ci sono un rasoterra centrale di Pani all’11’ e un colpo di testa di Godeas centrale al 13’.

E al 22’ una punizione da buona posizione non viene sfruttata a dovere da Allegretti, che scivola nel momento del tiro. La partita cambia inerzia nel giro dei due minuti, quando gli uomini di Francesco Monaco segnano due reti sfruttando anche il fatto che gli avversari sono in dieci per l’infortunio a Galasso. Al 24’ arriva lo 0-1: cross dalla destra di Lussardi, Giovio taglia dalla sinistra verso il primo palo e insacca con il suo piatto destro, sorprendendo la distratta difesa locale. Al 26’ Unione ancora sbilanciata e gli emiliani la castigano in velocità: Giovio entra in area dalla sinistra e serve appena al limite Bombagi, che piazza la palla sul primo palo. I rossoalabardati sono in crisi e i piacentini potrebbero segnare in altre due circostanze.

Al 29’ Lussardi entra in area dalla destra e serve all’indietro Bombagi, che ci mette la potenza ma non trova di poco la porta. E al 36’ Piccinini spedisce a lato di un soffio al 36’. I locali si rivedono al 38’: assist dalla destra di D’Ambrosio, Bertoncini svetta di testa e rischia l’autogol, spedendo la palla sopra la traversa. E al 40’ arriva il gol dell’1-2 in modo fortuito. La conclusione di Rossetti dai venti metri incoccia su Bertoncini e la deviazione spiazza Ivanov.

Vincitori nuovamente vicini alla rete al 41’: Lisi imbecca Bombagi, che smarca di tacco Giovio. Il numero 9 è tutto solo, ma Gadignani fa il miracolo con il piede. E due minuti dopo tocca a Ivanov sventare il doppio tentativo ravvicinato in mischia su Godeas e Cristiano Rossi. La ripresa si apre all’insegna della Triestina. Cesar Pinares impegna Ivanov al 1’ con un sinistro a giro, poi (tra il 2’ e il 3’) Princivalli si mangia due occasioni clamorose. Dapprima – su cross di D’Ambrosio – ci prova di prima intenzione e Ivanov riesce a bloccare la palla in due tempi dopo che la stessa aveva dato la sensazione di infilarsi dopo la prima parata. E al 3’, su lancio di Cesar Pinares dalla trequarti destra, Princivalli stoppa al limite dell’area piccola, prende la mira, ma calcia su Ivanov.

E come recita la famosa regola non scritta del calcio “Gol sbagliato, gol subìto”, il Piacenza triplica al 6’. Bombagi va via sulla sinistra, entra in area, scambia con Giovio e indovina l’angolino opposto con un destro ad effetto. La Triestina non riesce a contrastare la velocità degli avversari, denotando troppi spazi tra difesa e centrocampo. E rischia grosso al 14’ (Bombagi di poco fuori) e al 20’ (Lussardi dal limite: anche di poco fuori). Gli sconfitti provano a metterci la volontà, ma soffrono sempre la velocità degli antagonisti. Proprio questi ultimi vanno più vicini al gol: al di là di alcuni tentativi imprecisi, al 36’ Gadignani fa il miracolo su Rodriguez. E’ l’ultima emozione.
Il tabellino.
TRIESTINA 1
PIACENZA 3

MARCATORI: p.t. 24’ Giovio, 26’ Bombagi, 40’ autorete di Bertoncini; s.t. 6’ Bombagi.
TRIESTINA (4-4-1-1): Gadignani; Galasso (p.t. 26’ D’Ambrosio), Thomassen, Gissi, Tombesi; Rossetti (s.t. 25’ Zamparo), Allegretti, Princivalli, Cristiano Rossi (s.t. 1’ Motta); Cesar Pinares; Godeas. A disposizione Vigorito, Mannini, Mattielig, Evola. All. Galderisi
PIACENZA (4-3-1-2): Ivanov; Marchi, Bertoncini, Bini (s.t. 1’ Campagna), Visconti; Lussardi, Pani, Piccinini; Bombagi; Giovio (s.t. 31’ Rodriguez), Lisi (s.t. 24’ Foglia). A disposizione Maggio, Avogadri, Dragoni, Silva, Foglia. All. Monaco
ARBITRO: Verdenelli di Foligno (assistenti Palazzoni di Lucca e Cecconi di Empoli).
NOTE Ammoniti Princivalli, Rossetti, Lussardi, Thomassen, D’Ambrosio. Minuti di recupero: p.t. 1’; s.t. 2’. Corner: 8-2 per il Piacenza. Pomeriggio soleggiato, terreno in discrete condizioni. Spettatori 4167.

Letto 633 volte

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli