Domenica, 23 Maggio 2010 18:55

Triestina, voglia di salvezza: vittoria al 95'

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Abbraccio festoso in casa alabardata Abbraccio festoso in casa alabardata

La Triestina beffa l’Ancona proprio all’ultimo secondo (2-1) in occasione

 

della penultima giornata di serie B e continua a sperare nella salvezza diretta. I padroni di casa danno vita a un primo tempo migliore rispetto ai loro standard, mettendoci più voglia del solito. Si trovano comunque di fronte un avversario concentrato e ben disposto in campo, soprattutto a centrocampo. Prima frazione giocata su buoni ritmi. Al 6’ Colombo imbecca Della Rocca sulla destra dell’area di rigore e l’attaccante colpisce il palo con il suo destro. I marchigiani si fanno vedere al 25’ con un diagonale centrale di Mastronunzio dalla sinistra, mentre Della Rocca non trova la deviazione acrobatica al 44’ sul cross di Testini, che sfila fuori a fil di palo. La ripresa si apre bene per la compagine locale, che si porta in vantaggio già al 1’ con un colpo di testa angolato di Scurto (imbeccato da un lancio dalla trequarti destra). La Triestina sembra poter controllare, ma i marchigiani hanno una fiammata all’11’. Gran botta mancina di Zavagno su calcio piazzato e il portiere Calderoni è bravo a deviarla in corner. Sul tiro dalla bandierina Cosenza svetta e riesce a insaccare da buona posizione, complice una leggera deviazione di Colombo. La replica giuliana è affidata a Testini, la cui sassata su punizione è alta al 13’. Gli ospiti hanno ancora una chance prima di arretrare il baricentro. Mustacchio ci mette la potenza al 21’ e Calderoni sventa con l’aiuto della traversa. La Triestina prende campo, attacca con insistenza e nel finale ha delle buone occasioni. Dopo un sinistro altro di Siligardi dal cuore dell’area (38’), Testini mira l’angolino e Da Costa (estremo difensore brasiliano cresciuto molto nel corso della stagione) salva in angolo. Poi ci riprova Siligardi, che colpisce il palo dal limite a portiere battuto. Subito dopo il destro di Pasquato non inquadra la porta. I rossoalabardati collezionano due mischie e poi l’arbitro concede loro un rigore al 49’ per un fallo ai danni di Godeas. Sul dischetto ci va Della Rocca, che firma il 2-1 e l’ottavo gol personale in campionato.


Il tabellino.
TRIESTINA 2
ANCONA 1
TRIESTINA (4-4-1-1): Calderoni, Nef, Scurto, Sabato, Magliocchetti (dal 24’ del secondo tempo Siligardi), Colombo (dal 36’ del secondo tempo Pasquato), D’Aversa, Gorgone, Testini, Volpe (dal 15’ del secondo tempo Godeas), Della Rocca. A disposizione Dei, Tabbiani, Gissi, Princivalli. Allenatore Arrigoni.
ANCONA (4-4-2): Da Costa, Milani, Cosenza, Cristante, Zavagno, Surraco (dal 36’ del secondo tempo Thackray), Catinali, De Falco, Miramontes (dal 20’ del primo tempo Mustacchio), Colacone (dal 18’ secondo tempo Gerardi), Mastronunzio. A disposizione Schena, Camillucci, Gerbo, Mirchev. Allenatore Salvioni.
ARBITRO: Russo di Nola (primo assistente Iannello di Novi Ligure, secondo assistente Di Fiore di Aosta, quarto uomo Perisan di Pordenone).
RETI Al 1’ del secondo tempo Scurto, al 12’ del secondo tempo Cosenza, al 50’ del secondo tempo Della Rocca su rigore.
NOTE Pomeriggio incerto e caldo. Abbonati 5.060 per un rateo lordo di euro 24.467,97. Spettatori totali 6.073 per un incasso lordo di 15.994,00. Corner Ammoniti Cosenza, Scurto, Zavagno, Catinali, Gerardi (per gioco falloso), Cristante per proteste.8-2 per la Triestina. Recuperi: 2’ p.t.; 6’ s.t.

 

Letto 800 volte Ultima modifica il Venerdì, 28 Maggio 2010 12:40

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna