Domenica, 21 Febbraio 2021 16:51

Altra rimonta nel finale, la Triestina acciuffa la Vecomp al 91'

Scritto da 
Vota questo articolo
(3 Voti)
Immagine d'archivio, Procaccio impegnato contro la Vis Pesaro Immagine d'archivio, Procaccio impegnato contro la Vis Pesaro

Seconda rimonta di fila per la Triestina, che – al termine di una gara non banale e a viso aperto – ha impattato

nel catino del Gavagnin/Nocini con la Virtus Vecomp Verona, campo piccolino e dunque più difficile da giocarvici sopra soprattutto per chi vuole allargare il gioco. E' il sesto risultato di fila in attivo per i pupilli del duo Biasin – Milanese.

Un pari che però un po' brucia in casa alabardata, con l'Unione che ha spinto parecchio (ben 11 calci d'angolo a favore) e che si è trovata di fronte un arbitraggio molto modesto. A parte la gestione nel complesso che non è piaciuta, c'è da segnalare il gol incredibilmente annullato a Litteri per un fallo di Gomez che invece era saltato limpidamente più in alto di tutti per fare da sponda allo stesso Litteri, ma ad un avversario nei pressi del centravanti sono "crollate" le gambe e il direttore di gara è caduto nel tranello non convalidando dunque la regolare rete della Triestina. Anche perchè, seppur non si avrà mai una riprova, impattare con 20' da giocare è differente che farlo al 91'.

 

Primo tempo con i veneti aggressivi soprattutto a centrocampo (per questo perdono poco in casa e sono in zona play-off) e i giuliani a duellare con carattere. In ogni caso è stata una prima frazione godibile e aperta a qualsiasi soluzione. Il primo vantaggio veronese è stato sfornato al 19' con un'imbucata nell'angolino destro di Arma a conclusione di una doppia bella combinazione stretta tra lo stesso ex rossoalabardato e Danti. Al 34' Visentin ci ha messo la schiena sulla botta di Procaccio per salvare il “battuto” Giacomel. Al 43' Andrea Carlevaris – titolare contro pronostico e meritevole di un voto per lo meno sufficiente – va in anticipo in area su Capela e poi reclama un rigore, che a occhio nudo e in presa diretta poteva anche starci. E' il primo dei due episodi dubbi vista la spallata da rivedere 30 secondi più tardi e in questo caso ai danni di Mensah (stavolta un pelino più presente, ma sempre sottotono come gli è capitato recentemente). Al 45', invece, il portiere locale Giacomel è dovuto volare per sventare il fendente da fuori di Procaccio. E sul conseguente corner ci ha provato Lepore con mira di poco imprecisa.

 

Nel primo quarto d'ora della ripresa l'Unione, puntellata dall'ingresso di Litteri al posto di Mensah, ha fatto delle belle cose e al 3' ha conquistato un rigore con Procaccio, sbilanciato da Danti. Lo ha trasformato Guido Gomez, indovinando il sette a incrociare per il suo ottavo gol stagionale.

Ma la parità è durata fino al 24', quando Arma – lasciato solo di svettare su lancio di Danti – ha infilato la sua doppietta a culmine di 5' di “risalita” della compagine di Gigi Fresco. Al 30' rete annullata a Litteri per un fallo commesso (secondo l'arbitro) da Guido Gomez nella sponda area precedente alla deviazione del “segna sempre lui” Litteri. I conti non sono chiusi in ogni caso, visto che c'è stato il pressing dell'Alabarda (acuito dall'ingresso dell'artiglieria pesante). Al 35' intervento pregevole di Giacomel sul sinistro di Lopez. E al primo dei 4' di recupero è arrivato il 2-2 ad opera di Lepore, sbloccatosdi a livello di segnature con la maglia della Triestina (12 marcatori diversi in questa stagione). E' la seconda gioia consecutiva nell'extra-time per la “banda di Bepi Pillon”, ora attesa da due turni interni.

 

Il tabellino

 

VIRTUS VECOMP VERONA 2

TRIESTINA                         2

MARCATORI: p.t. 18′ Arma, s.t. 4′ Gomez (rig.), 24′ Arma, 46′ Lepore.

VIRTUS VECOMP VERONA (4-3-1-2): Giacomel; Delcarro, Visentin (78′ Pessot), Pellacani, Daffara; Cazzola, Danieli (82′ Bentivoglio), Zarpellon (78′ Mazzolo), Danti (78′ De Marchi); Carlevaris (66′ Marcandella), Arma.  A disposizione: Chiesa, Sibi, Pinto, De Rigo, Iurato, Paloka, Bridi.  All.: Fresco

TRIESTINA (4-3-1-2): Offredi; Lepore, Capela, Lambrughi, Lopez; Calvano (81′ Rizzo), Giorico, Procaccio, Sarno (81′ Granoche); Mensah (46′ Litteri), Gomez.  A disposizione: Valentini, De Luca, Brivio, Maracchi, Rapisarda, Ligi, Tartaglia, Struna, Palmucci.  All.: Pillon

ARBITRO: Maranesi di Ciampino.

NOTE: Ammoniti: Giorico, Calvano, Lepore, Lopez, Gomez, Danti e Visentin. Angoli 4-12; recupero: 1′ e 4′.

Letto 46 volte

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli