Giovedì, 09 Luglio 2020 20:57

Altro rigore negato a Procaccio, Triestina scippata a Potenza: game over

Scritto da 
Vota questo articolo
(5 Voti)
Carlos Franca quando era alabardato Carlos Franca quando era alabardato

Finisce a Potenza il sogno alabardato. Una Triestina che non può rimproverarsi più di tanto per la prestazione offerta,

risultato sul quale ha pesato naturalmente il fatto che al 90’ alla squadra di casa basta il pareggio. Uno 0-0 che al 95’, all’ultimo respiro della contesa, è diventato 1-0 grazie al colpo di testa dell’ex alabardato Carlos Franca. Ma questa rete è solo un dettaglio, ormai praticamente non contava più, quello che brucia ai ragazzi di Gautieri avviene al 38’ del secondo tempo quando Procaccio colpisce la traversa, riprende il pallone e viene nettamente spinto a due mani da un difensore di casa finendo a terra in area. Incredibilmente il direttore di gara fa proseguire. E’ chiaro che poi il rigore lo si deve segnare, però… Ancora una volta dunque la Triestina esce di scena per uno scippo. Un altro errore arbitrale. E ancora una volta è stato protagonista Procaccio che già nella passata stagione al 93’ (sull’1-1) aveva subito un netto fallo da rigore contro il Pisa ma anche lì niente da fare. Poi i supplementari avevano dato ragione ai toscani con la conseguente promozione. Peccato davvero perché la squadra riveduta e corretta durante il mercato invernale è sicuramente di buon livello con giocatori decisamente di categoria superiore. Con la presenza odierna Sarno diventa praticamente alabardato viste le modalità di accordo con il Catania e questo dev’essere una base di partenza. Anche i piedi di Lodi sarebbero ben graditi nella prossima stagione. La sensazione è che a questa squadra manchino davvero poche pedine per fare un bel salto. Tornando a quest’ultima sfida, la Triestina è stata in difficoltà nei primi minuti contro la velocità offensiva locale, poi ha preso le misure e cominciato a condurre le danze tenendo un buon possesso palla. Nella ripresa l’Unione ha spinto molto con i potentini costretti a lungo nella loro metà campo ma il gol non è arrivato, se non a tempo praticamente scaduto dalla parte opposta, e l’Alabarda è così uscita dai play-off.

 

La cronaca

Primo tempo

Al 5’ contropiede di Murano che brucia Lambrughi ma da pochi passi trova l’uscita di Offredi che salva.
Al 7’ Maracchi alto dai 18 metri.
Al 17’ il portiere di casa si distende su un’incornata di Gomez.
Al 18’ alta una punizione di Lodi da buona posizione.
Al 20’ Emerson su calcio piazzato sfiora l’incrocio.
Al 21’ Gatto dal limite manda alto.
Al 33’ Sarno per Steffè che da vicino sulla destra spara sul portiere.
Al 44’ Silvestri di testa manda a lato ad un soffio dal “sette”.


Secondo tempo

Al 2’ Ricci debole dal limite.
Al 4’ traversa di Lodi su punizione.
Al 22’ nel Potenza entra l’ex alabardato Carlos Franca.
Al 26’ entra Granoche e l’Alabarda dal 4-3-3 passa al 4-2-4.
Al 36’ entra anche Mensah, la quinta punta per l’Unione.
Al 38’ traversa di Procaccio che sulla ribattuta viene nettamente messo giù in area ma la terna arbitrale non assegna clamorosamente il rigore.
Al 50’ cross di Volpe e incornata vincente di Franca che sancisce l’1-0 finale.

 

Il tabellino.

POTENZA CALCIO        1

TRIESTINA                  0

MARCATORE: st 50' França

POTENZA CALCIO (3-4-2-1): Ioime; Sales, Giosa, Emerson; Viteritti (86′ Sepe), D’Angelo (65′ França), Coppola, Silvestri; Ricci (75′ Volpe), Golfo (46′ Coccia), Murano (65′ Dettori).  A disposizione: Santopadre, Brescia, Panico, Gassama, Longo, Souare, Iacullo.  All. Giuseppe Raffaele

U.S. TRIESTINA CALCIO 1918 (4-3-3): Offredi; Formiconi (70′ Laverone), Signorini, Lambrughi, Brivio; Steffè (80′ Mensah), Lodi, Maracchi (53′ Procaccio); Sarno, Gomez, Gatto (70′ Granoche).  A disposizione: Rossi, Matosevic, Tartaglia, Scrugli, Cernuto, Salata.  All. Carmine Gautieri.

ARBITRO: Vigile (Cosenza)  ASSISTENTI: Cataldo (Bergamo) Ceccon (Lovere – Bg)  IV UOMO: Longo (Paola – Cs)

NOTE: Serata non eccessivamente calda, terreno di gioco sintetico. Ammoniti: Brivio, Lodi, Signorini, Lambrughi (Ts), Ricci, Viteritti, Silvestri (Pot) per gioco falloso, Matosevic (Ts) dalla panchina per comportamento non regolamentare. Recupero: 2′ e 5′

 

Letto 175 volte Ultima modifica il Venerdì, 10 Luglio 2020 09:39

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli