Lunedì, 20 Gennaio 2020 21:55

Espugnata Piacenza, una doppietta di Maracchi spinge la Triestina dentro ai play-off

Scritto da 
Vota questo articolo
(7 Voti)
Una fase della gara d'andata Una fase della gara d'andata

Là, dove tutte le "disgrazie" ebbero inizio. Là, forse dove le fortune potrebbero iniziare.

Piacenza nel bene e nel male dunque sul cammino della Triestina. All'andata al Rocco dall'1-0 all'1-3 degli ultimi minuti con la crisi alabardata che era agli inizi, al ritorno l'Unione restituisce lo sgarbo interrompendo una lunga serie positiva emiliana passando con una doppietta di Maracchi nel primo tempo. Un 2-1 sofferto perchè non si è stati capaci di chiudere la gara prima, un risultato che permette alla Triestina di tornare nella zona play-off seppur al decimo posto con l'obiettivo di recuperare qualche altra posizione nelle prossime settimane.

Unione ben disposta, così da riuscire a fare una partita accorta grazie anche alla fiducia presa con il vantaggio. La nota dolente è l'uscita di Formiconi per un colpo al costato. Nel primo tempo gli emiliani hanno un po' di possesso in più, ma le occasioni più nitide sono per la formazione di Carmine Gautieri, insidiosa in particolare – dopo il goal – con un'incornata di Procaccio, con un diagonale di Gatto e con un tentativo da sottomisura di Gomez (mancato l'istinto del killer). E per i padroni di casa ci provano Polidori, Corradi e Pergreffi (per quest'ultimo rete annullata per un tocco di mano). Quanto allo 0-1, è datato 9' ed è il frutto del tap-in di Maracchi dopo la respinta dell'estremo difensore di casa sul tentativo di Procaccio (innescato da una sponda aerea dello stesso centrocampista triestino sul lancio di Lodi).

Gara piacevole in avvio di ripresa visti i buoni ritmi. Locali più manovrieri. Decisivo il portiere rossoalabardato Offredi al 10' su Corradi e poi al 14' il raddoppio di Maracchi di testa sul secondo palo sul cross dalla destra di Scrugli. Lo 0-2 fa arrabbiare i tifosi piacentini e fa perdere convinzione per qualche minuto ai piacentini, che in ogni caso provano a restare a galla con la buona volontà. Volontà che produce intanto tre tentativi, il più pericoloso al 73' con Sestu di poco fuori. Alabarda ad aspettare e uno squillo lo fornisce al 71' su corner di Lodi e torre di Malomo con – quindi – Mensah a sprecare malamente l'atto conclusivo.

Al 36', poi, imbeccata di Imperiale dalla sinistra, Malomo cerca il colpo di testa e tocca involontariamente con la mano sinistra (appena appena di striscio...quel tanto che basta). E' rigore, botta di bomber Paponi, Offredi tocca ma è troppo forte ed è 1-2. Gli emiliani acquisiscono coraggio. Pochi istanti e Offredi dice di no a Sestu. Triestina in apnea (al di là di due contropiedi non chiusi a dovere) e Pergreffi sfiora il palo al 93'.

Il tabellino.

PIACENZA  1

TRIESTINA 2


MARCATORI: p.t. 9′ Maracchi; s.t. 14' Maracchi, 37' Paponi (rig.).

PIACENZA (3-5-2): Bertozzi; Della Latta, Milesi, Pergreffi; Zappella, Bolis (68′ Franchini), Corradi (78′ Sylla), Marotta (46′ Sestu), Nannini (56′ Imperiale); Polidori (68′ Cattaneo), Paponi.  A disposizione Ansaldi, Borri, Nicco, Castellana, Scotti.  All.: Franzini

TRIESTINA (4-3-3): Offredi; Formiconi (35′ Scrugli), Malomo, Lambrughi, Ermacora (46′ Frascatore); Paulinho (68′ Steffè), Lodi, Maracchi; Gatto (68′ Mensah), Gomez (78′ Granoche), Procaccio.  A disposizione Matosevic, De Luca, Codromaz, Cernuto, Giorico, Costantino.  All.: Gautieri

ARBITRO: Mario Vigile (Cosenza).

NOTE Serata fredda con temperatura intorno allo zero, terreno di gioco in discrete condizioni. Ammoniti: Pergreffi, Bolis (Pc), Malomo, Gatto (Ts) per gioco falloso. Spettatori 2.817, una cinquantina da Trieste. Recupero: 1′ e 4′.

Letto 120 volte

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli