Domenica, 08 Settembre 2019 22:01

Finale choc, la Triestina crolla in casa contro il Piacenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(4 Voti)
Il fischio d'inizio di Triestina-Piacenza Il fischio d'inizio di Triestina-Piacenza

Incredibile al Nereo Rocco. La Triestina conduceva meritatamente fino al 28' della ripresa

e alla fine è crollata al cospetto del Piacenza (con qualche malumore dei tifosi), perdendo molto in autostima in vista di Cesena.

Partita sotto la pioggia, tanto da rendere il campo scivoloso e morbido. Però, malgrado le condizioni del terreno che potrebbe favorire le scivolate pericolose e l'agonismo, la gara è corretta. Le due squadre, in ogni caso, non si risparmiano e la grintosa Alabarda passa in vantaggio al 10', quando Formiconi – al secondo centro con la maglia dell'Unione – infila con un tap-in la respinta del portiere Bertozzi sull'incornata di Granoche seguente a un calcio piazzato. Poi Maracchi calcia alto di poco al 26' e Granoche cerca sempre di stare in agguato per colpire. Insomma 1-0 fino alla pausa.

Nella ripresa l'acquazzone, caduto copioso nel primo round, dà una tregua. Gli emiliani tornano dentro con l'ex juventino Giandonato al posto dell'ex Pordenone Cattaneo, ma il primo squillo è locale con l'incornata di Mensah di poco fuori. All'11', quindi, Mensah viene fermato proprio al limite, i padroni di casa si arrabbiano (giallo a Maracchi per proteste), ma le immagini sembrano dire che non ci sia tocco. Rossoalabardati attivi e piacentini sonnachiosi, ma il punteggio resta sempre sul chi vive. Ed infatti, alla prima chance avuta, gli ospiti infilano l'1-1 con Paponi su una palla arrivata in mezzo in modo un po' casuale (e altre lamentele dei ragazzi di coach Pavanel). Il neo entrato Paponi non è ancora sazio e al 33' fa un bel taglio sull'assist di Zappella e punisce un'altra distrazione avversaria, infilando il raddoppio di testa. Un altro colpo che fa male ai rossoalabardati dopo l'1-1 (che era già stato immeritato). E infatti arriva anche l'1-3 ad opera di Sylla su un tre contro due e con gli sconfitti spaccati in due. Poi il Piacenza rischia pure di fare il quarto.

Il tabellino.

TRIESTINA 1

PIACENZA 3


MARCATORI: p.t. 10' Formiconi; s.t. 28' e 33' Paponi, 39' Sylla.

TRIESTINA (4-4-2): Offredi; Formiconi (36' s.t. Costantino), Malomo, Lambrughi, Frascatore; Gatto (19' s.t. Ferretti), Maracchi, Giorico, Mensah (36' s.t. Procaccio); Granoche, Gomez (19' s.t. Beccaro). In panchina Matosevic, Paulinho, Steffè, Codromaz, Hidalgo, Scrugli, Cernuto, Vicaroni. All.: Pavanel

PIACENZA (4-2-3-1): Bertozzi; Zappella, Pergreffi, Milesi, Imperiale; Nicco (45' s.t. Marotta), Bolis (23' s.t. El Kaouakibi); Cattaneo (1' s.t. Giandonato), Corradi, Sestu (14' s.t. Sylla); Cacia (14' s.t. Paponi). In panchina Ansaldi, Riccardi, Borri, Scotti, Riccardo Forte, Nannini. All.: Franzini

ARBITRO: Carella di Bari (assistenti di linea Trinchieri di Milano e Pacifico di Taranto).

NOTE Spettatori tremila circa. Ammoniti Corradi, Maracchi, Pergreffi, Sylla. Corner 5-1 per la Triestina. Recupero: 0' e 5'.

Letto 53 volte

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli