Sabato, 11 Gennaio 2020 23:32

Inizio d'anno da incubo per la Triestina, la Sambenedettese in nove passa al Rocco

Scritto da 
Vota questo articolo
(4 Voti)
Il rigore sbagliato da Granoche Il rigore sbagliato da Granoche

Quinto stop casalingo per una Triestina capace di lasciare senza parole i tifosi

e quarto successo in trasferta per la Sambenedettese. Il numero 12 ospite migliore in campo sicuramente, ma stop meritato per la formazione giuliana.

Marchigiani subito a segno nella prima offensiva portata. Sul primo calcio d'angolo della gara gli ospiti segnano con lo spilungone centravanti Cernigoi (al nono centro stagionale, il bomber dei suoi), che infila di testa su tap-in la palla respinta dalla traversa sul primo tentativo aereo della “Samb”. Nel giro di 3' la squadra di mister Montero (squalificato, in panchina il vice Dottori) resta in dieci. Retropassaggio di Rapisarda, lo intercetta Granoche e Miceli lo stende. Fallo da ultimo uomo. E' la scintilla per una reazione rossoalabardata, che però dura fino a metà frazione e poi l'Unione si spegne nella seconda metà del primo round, tanto da ricevere dei fischi. Granoche si fa vivo con un'insidiosa incornata (fuori), poi fallisce un rigore conquistato da Procaccio (fallo di Biondi). Tiro potente ma non angolato. E così il primo tempo si chiude 0-1.

Poi l'inizio della ripresa sembra discreto, ma è un fuoco di paglia. L'Alabarda è complessivamente incolore, neanche la doppia superiorità e l'artiglieria pesante servono a qualcosa (Gatto a fare il terzino destro dopo l'ingresso di Mensah), per i vincitori è un'impresa vincere così. Immediata rete annullata per fuorigioco a Costantino. Al 3' il duetto tra Procaccio e Costantino porta il primo alla battuta e l'ispirato portiere Massolo fa il miracolo di piede. Al 10', invece, Granoche calcia incredibilmente fuori con l'esterno/punta e al 17' arriva lo 0-2. Su una punizione, che doveva essere preda dei difensori o del guardiano dei pali, Di Pasquale anticipa Offredi, svetta di testa e insacca. Al 26' c'è un palo degli sconfitti con Lodi (a portiere battuto), quindi Massolo fa altre due parate in successione e al 39' è bravo anche su Mensah. Altro super intervento di Massolo sulla staffilata di Frascatore, sul seguente corner Massolo manda ancora sul fondo e sul secondo tiro dalla bandierina Costantino accorcia le distanze al 44'30”. Quattro di recupero, ma niente da fare per la Triestina.

Il tabellino.

TRIESTINA                1

SAMBENEDETTESE  2

MARCATORI: p.t. 4' Cernigoi; s.t. 17' Di Pasquale, 45' Costantino.

TRIESTINA (4-3-1-2): Offredi; Formiconi (22' s.t. Mensah), Malomo, Codromaz (14' s.t. Frascatore), Lambrughi; Maracchi (14' s.t. Leonardo Gatto), Lodi, Giorico (28' s.t. Paulinho); Procaccio; Guido Gomez (1' s.t. Costantino), Granoche. In panchina Matosevic, Steffè, Ermacora, Scrugli, Cernuto, Salata. All.: Gautieri

SAMBENEDETTESE (4-3-3 e dal 7' p.t. 4-3-2): Massolo; Rapisarda, Miceli, Biondi, Gemignani; Gelonese (36' s.t. Carillo), Angiulli, Frediani (28' s.t. Grandolfo); Volpicelli (28' s.t. Rocchi), Cernigoi, Orlando (9' p.t. Di Pasquale). In panchina Santurro, Fusco, Trillò, Bove, Piredda, Garofalo, Panaioli, Rea. All.: Dottori (squalificato Montero)

NOTE Espulsi Miceli per fallo da ultimo uomo (al 7' del primo tempo) e Cernigoi per doppia ammonizione (24' s.t.). Ammoniti Volpicelli, Maracchi, Frascatore, Granoche, Rapisarda, Malomo. Spettatori 2.500 circa. Corner 8-3. Recupero: 2' e 4'.

Letto 81 volte

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli