Mercoledì, 23 Novembre 2022 09:09

La crisi della Triestina, tifosi dalla parte di Pavanel e contro Romairone

Scritto da 
Vota questo articolo
(9 Voti)
Romairone e Pavanel nel giorno della presentazione del tecnico Romairone e Pavanel nel giorno della presentazione del tecnico

Si avvicina Triestina-Lecco di domenica pomeriggio.

Di fronte agli alabardati ci sarà la seconda in classifica e quindi sarà una partita da temere con i favori del pronostico che andranno tutti per gli ospiti. Ma al di là di quale sia l’avversaria, per l’Unione in questa stagione ogni gara è una grande preoccupazione. Il terz’ultimo posto in graduatoria a sei punti dalla zona salvezza, senza passare per i play-out, testimonia il campionato che sta disputando la Triestina. Non avevano convinto i risultati di inizio stagione di mister Bonatti che è stato prontamente sollevato dall’incarico e non convincono quelli di mister Pavanel (una vittoria, un pareggio e cinque sconfitte). Al che vengono seri dubbi sulla forza della rosa costruita in estate da Giancarlo Romairone.

La speranza è quella di racimolare più di qualche punto restando così in scia alle squadre che in questo momento sarebbero salve per presentarsi al mercato di gennaio cercando di portare all’ombra di San Giusto quei quattro/cinque giocatori che potrebbero far fare il salto di qualità. Che poi comunque ci vorrebbe un certo periodo di ambientamento, quindi i risultati potrebbero anche non arrivare immediati. Nel caso di acquisti c’è da ricordare che lo stesso numero di giocatori dovranno essere ceduti o messi fuori rosa perché le liste non possono superare un certo numero di giocatori.

Nei giorni scorsi sono circolate voci di un possibile esonero di Massimo Pavanel in caso di sconfitta nella gara contro il Lecco, per il momento sono solo voci perché dalla società naturalmente non è trapelato niente a riguardo, ma tanto è bastato per far sobbalzare i tifosi alabardati che si sono schierati in massa con il tecnico e contro il direttore generale, reo di aver costruito una squadra deludente, riportando anche lamentele dai tifosi di Bari e Carpi, società in cui aveva operato lo stesso Romairone negli anni precedenti, mettendone in dubbio le capacità tecniche. Sono ipotizzabili dunque per domenica delle manifestazioni di sostegno per “Pava” da parte dei tifosi e di contestazione verso il dirigente (guardando i social sono già iniziate). L’augurio è naturalmente che arrivi una vittoria ma in caso di sconfitta la sensazione nella piazza è che uno dei due sia di troppo. E i tifosi hanno già scelto chi.

Letto 237 volte

Ultimi commenti agli articoli