Domenica, 14 Aprile 2019 16:14

Steffè, Procaccio e Petrella: la Triestina domina la Fermana

Scritto da 
Vota questo articolo
(4 Voti)
Pablo Granoche durante la sfida con la Fermana Pablo Granoche durante la sfida con la Fermana

Vittoria facile per la Triestina contro una Fermana non ispirata e allenata da Flavio Destro padre del bomber Mattia.


Marchigiani sempre in assetto basso e incapaci praticamente di pungere se non con una punizione dell'ex Juve Giandonato al 45' (tiro di un niente sopra la traversa). Nei primi 25' non succede niente e poi, sul primo corner, della partita, l'Alabarda passa in vantaggio. Petrella dalla bandierina destra scarica vicino per Coletti, che allunga per Steffè a rimorchio e il mulo triestino spara di destro nel sette opposto. Gran gol. I padroni di casa prendon fiducia, mentre gli ospiti non reagiscono. Due tentativi locali senza esito e al 32' arriva il 2-0 a conclusione di una bella azione sulla sinistra, che porta Procaccio ad accentrarsi e calciare ad effetto di interno destro sul secondo palo alla Del Piero (Marco Stabile dixit). Unione in controllo e al 35' Granoche cerca il pallonetto (alto) da 45 metri dopo l'uscita del portiere su Costantino e al 38' Coletti tira centrale.

Rossoalabardati a gestire la situazione nella ripresa e al 6' triplicano. Piazzato dalla sinistra di Coletti, traiettoria respinta al vertice opposto, Petrella doma la palla e la piazza rasoterra in diagonale sul secondo palo col mancino.

Pian pianino gli sconfitti provano qualche avanzata, ma lo fanno a ritmi bassi e la sqquadra di Massimo Pavanel è sempre in surplace.

Al 12' Marcantognini esce e blocca il lanciato Costantino. Poi conclusione velleitaria dalla distanza (imprecisa) di Fofana e destro smorzato di Procaccio tra le braccia del numero uno avversario. Zerbo alto al 29' e a lato al 34'. In chiusura Bolis non trova la porta.

Una nota a margine in conclusione: il 14 aprile 2012 morì il giocatore Piermario Morosini e il capitano rossoalabardato Lambrughi era suo compagno di squadra al Livorno.

Il tabellino

TRIESTINA 3
FERMANA   0

MARCATORI: p.t. 25' Steffè, 32' Procaccio; s.t. 6' Petrella.
TRIESTINA (4-4-2): Offredi; Formiconi, Malomo, Lambrughi (40' s.t. Codromaz), Frascatore; Petrella (18' s.t. Bariti), Steffè (40' s.t. Maracchi), Coletti (30' s.t, Bolis), Procaccio (30' s.t. Beccaro); Granoche, Costantino. In panchina Boccanera, Matosevic, Pizzul, Mensah, Hidalgo, Pedrazzini, Messina. All.: Pavanel
FERMANA (4-4-2): Marcantognini; Maloku (43' s.t. Ceriani), Comotto, Soprano, Guerra (14' s.t. Marozzi); Giandonato (14' s.t. Lamine Fofana), Grieco, Misin, Scrosta; Malcore (1' s.t. Zerbo), Lupoli (14' s.t. Van der Heijden). All.: Destro
In panchina Valentini, D'Angelo, Nepi, Otranto, Pavoni, Sperotto, Contaldo. All.: Destro
ARBITRO: Meraviglia di Pistoia (assistenti di linea: Meocci di Siena e Terenzio di Cosenza.
NOTE Spettatori tremila circa. Ammoniti Formiconi, Lambrughi, Greco. Angoli 4-2 TS. Recupero: 0' e 3'.

Letto 50 volte

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna