Sabato, 19 Novembre 2022 19:15

Triestina imbarazzante, poker del Vicenza

Scritto da 
Vota questo articolo
(2 Voti)
La squadra alabardata sotto la curva dei tifosi triestini a fine partita La squadra alabardata sotto la curva dei tifosi triestini a fine partita

E’ stato il 54mo confronto diretto tra le due squadre e questo 4-0 è stato il risultato più pesante accusato in tali duelli dall’Alabarda

(al massimo battuta 3-0 in passato). Il mistero in casa alabardata continua, nonostante un monte ingaggi di 6 milioni di euro, il quarto dell'intera serie C, la squadra continua a rimediare prestazioni imbarazzanti, che siano di un tempo o anche di più. Stavolta la gara dura di fatto poco più che mezz'ora, il tempo per incassare tre reti. La classifica piange sempre di più, con questi giocatori e con queste prestazioni la salvezza sembra un'impresa assai ardua da raggiungere.

 

Vicenza subito con il piede sull’acceleratore. Al 7’ l’arbitro concede un rigore per un fallo di Rocchi su Rolfini, che però aveva commesso una carica in precedenza. Eppure…penalty più giallo, Ronaldo trasforma sotto la curva di casa. I vincitori sono in forma e vanno avanti come un treno nonostante siano reduci dall'impegno infrasettimanale di Coppa Italia con ben 120 minuti di corsa nelle gambe.

Appena i ragazzi di Massimo Pavanel provano a reagire, non fanno male al 19’ (solo un’incornata non troppo alta dello sbilanciato Di Gennaro su piazzato di Furlan), mentre al 20’ il lanciato Rolfini (su un buco ospite) si vede chiudere bene la porta da Pisseri. Veneti nuovamente a fare la loro partita e al 31’ uno scavetto di Ferrari non viene rinviato dall’addormentato Rocchi e Rolfini la mette dentro. Poi una palla persa porta a una ripartenza in transizione del Vicenza, Giacomelli serve Greco che insacca sul palo opposto con un tiro alla Del Piero. Partita chiusa.

Nella ripresa il Vicenza gestisce la situazione. Concede a Ganz di difendere palla, di girarsi e di tirare senza particolari velleità al 9’ e poi lascia alla Triestina due “spari alti”. Peraltro i vicentini hanno due belle occasioni con Stoppa e Ferrari, che però sprecano fuori. E al 45’ in ogni caso Stoppa lo trova il 4-0.

A fine gara la squadra si presenta sotto la curva dei sostenitori alabardati, fischi e cori non si contano, la parola "vergogna" è quella più usata.

 

L.R. VICENZA  4

TRIESTINA      0

MARCATORI: p.t. 8’ Ronaldo, 31’ Rolfini, 33’ Greco; s.t. 45’ Stoppa.

L.R. VICENZA: Confente, Ierardi, Pasini, Sandon, Valietti, Ronaldo, Cavion (25’ st Cataldi), Greco (25’ st Bellich), Rolfini (13’ st Busatto), Giacomelli (13’ st Stoppa), Ferrari (43’ st Alessio). A disposizione Brzan, Grandi, Corradi, Scarsella, Cappelletti, Favero, Oviszach. All.: Modesto

TRIESTINA: Pisseri, Ciofani, Rocchi, Di Gennaro, Ghislandi (1’ st Ganz), Paganini (36’ pt Sabbione), Gori (1’ st Adorante), Lollo, Furlan, Felici (1’ st Rocchetti), Minesso (40’ st Iacovoni). A disposizione Pozzi, Valori, Gallini, Sottini, Petrelli, Lovisa, Pellcani. All. Pavanel

ARBITRO: Antonino Costanza di Agrigento.

NOTE Ammoniti Cavion, Rocchi, Ferrari, Di Gennaro, Pasini, Minesso, Bellich. Corner: 5-4. Recupero: 4’ e 3’. Spettatori 8.014 (312 ospiti).

Letto 127 volte Ultima modifica il Sabato, 19 Novembre 2022 19:34

Ultimi commenti agli articoli