Domenica, 22 Settembre 2019 15:30

Triestina, notte fonda a Verona: vetta ora a 9 punti

Scritto da 
Vota questo articolo
(4 Voti)
Pablo Granoche: la sua doppietta stavolta non è bastata Pablo Granoche: la sua doppietta stavolta non è bastata

Massimo Pavanel voleva un esercito....l'esercito c'era sì, ma era in casa della Virtus Vecomp Verona, che ha battuto la Triestina per 3-2

dopo essersi ritrovata avanti 3-0 in 29'. “Primo tempo aberrante della Triestina”, questa la definizione utilizzata da Guido Roberti nella sua radio-cronaca in diretta su Radio Attività. Ok, l'1-0 è frutto del classico gol della domenica, una bordata di Marcandella all'incrocio dei pali imparabile per tutti. Per il resto l'Alabarda appare slegata e molle. Il portiere Matosevic è chiamato in causa al 16' e al 23', la prima volta in modo più impegnativo e la seconda in maniera più normale. Nel mezzo Magrassi trova il 2-0, stoppando e girandosi in area troppo facilmente. Timidi segnali da Ferretti (incornata fuori al 23' e tentativo respinto coi pugni al 34'), ma a segnare è ancora la compagine scaligera. Al 29' passaggio dentro di Marcandella e Odogwu sfrutta il taglio. Nonostante tutto l'Unione riesce a segnare con Granoche, che trasforma il rigore da lui conquistato al 35'.

Alla ripresa delle ostilità i rossoalabardati presentano tre cambi, che hanno qualche effetto e danno una proiezione offensiva agli ospiti. Però a sfiorare effettivamente la rete sono i padroni di casa sia al 2' (parata di Matosevic, che poi al 16' esce un po' spericolatamente e Marcandella lo grazia, calciando fuori di sinistro). Ancora una sostituzione tra gli sconfitti e poi al 29' Rocco Costantino conquista un penalty su una rimessa laterale. Lo batte Granoche, prima battuta (vincente) sulla destra di Sibi ma va rifatta per l'ingresso in area di un suo compagno e la seconda va pure a segno (stavolta dal lato opposto). Dentro pure Gomez al posto di Ferretti, ma il finale di gara non è quello che si sperava dalla Triestina, arrivata al traguardo senza la convinzione di farcela veramente. E dopo cori come “vergogna” e “onorate la nostra maglia” del primo tempo, a conclusione dei 5' di recupero gli oltre 200 tifosi giuliani hanno un confronto civile con la squadra, il cui capitano Lambrughi è il primo a venir richiamato sotto il settore ospiti. Nel gruppo anche Stefano Lotti e Giuseppe D'Aniello.

Con questo risultato la panchina di mister Pavanel scricchiola sempre più. I bene informati dicono che la società abbia già contattato Serse Cosmi e Bepi Pillon per la sua eventuale sostituzione.

Letto 101 volte

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli