Domenica, 29 Novembre 2020 19:11

Triestina raggiunta due volte a Carpi, comunque un buon pari

Scritto da 
Vota questo articolo
(3 Voti)
Primo gol stagionale per Ciccio Lodi Primo gol stagionale per Ciccio Lodi

Diciamo subito che per la Triestina è un buon punto quello conquistato sull’ostico campo di un Carpi

il quale mantiene l’imbattibilità casalinga ma per la prima volta allo stadio Cabassi subisce due reti contro un’avversaria.

Buona la prova della compagine di Gautieri che accarezza il sogno del colpaccio contro una diretta rivale per le prime piazze mantenendosi quadrata ed ordinata, rischia tre volte nei 94’ di gioco oltre ai due gol incassati, anche se il rigore del primo è apparso molto generoso. Per contro in attacco finalmente ha cominciato a tirare verso la porta, cosa abbastanza rara in questa stagione.

Alla fine il pari è sembrato un risultato giusto per quanto fatto vedere dalle due contendenti con l’unico rammarico dell’Unione a non essere riuscita a portare a casa i tre punti trovandosi per due volte in vantaggio. E’ mancata forse la possibilità di effettuare qualche cambio in casa alabardata, soprattutto nel reparto offensivo con Litteri (Covid) e Gomez (problemi muscolari) ancora out e con il duo Granoche-Sarno, ancora debilitati dal Coronavirus, che hanno giocato il finale di partita.

In classifica cambia poco, le squadre di vertice pareggiano tutte tranne il Mantova (2-1 al Ravenna) e il Padova che supera per 5-3 la Vis Pesaro raggiungendo così in vetta il Sudtirol a quota 26. A 24 c’è la Feralpisalò, a 23 il Perugia. Al quinto posto un trio formato da Triestina, Modena e Mantova con 21.

Molto impegnative le prossime quattro sfide per l’Unione: in casa contro la Sambenedettese, a Padova nel posticipo del lunedi, in casa contro il Perugia e a Bolzano contro il Sudtirol nell’antivigilia di Natale.

L’interrogativo principale, al momento, è quale tecnico siederà in panchina per affrontare questi scontri perché voci insistenti danno come imminente l’arrivo di Bepi Pillon, 64enne mister di Preganziol con una lunghissima lista di squadre allenate a partire dal 1992, ben 20 detenendo il record (assieme ad Alberto Zaccheroni) di tre promozioni consecutive dalla D alla B alla guida del Treviso. Quelle voci lo davano per sicuro indipendentemente dal risultato di carpi. Staremo dunque a vedere se nelle prossime ore ci saranno sviluppi.

 

La cronaca.

 

PRIMO TEMPO

 

Al 2’ Gatto ci prova dalla distanza ma la sfera termina abbondantemente fuori.

Al 15’ il vantaggio della Triestina, su corner di Lodi c’è il tocco con la mano di Gozzi nella propria area, netto il rigore, il primo assegnato all’Unione nella stagione. Sul dischetto ci va Lodi che spiazza il portiere per lo 0-1.

Al 25’ il pari locale, anche stavolta con un penalty, anche se sembrato molto dubbio, se non forse inesistente. L’intervento è di Giorico su Biasci. Lo stesso Biasci trasforma con un rasoterra.

Al 28’ debole conclusione di Calvano da fuori area.

Al 29’ Lodi con un tiro basso a girare costringe il portiere Pozzi a distendersi e a deviare, tap-in vincente di gatto che però era in fuorigioco.

Al 43’ cross basso di Lomolino per la girata ravvicinata di Biasci che manda alto.

Al 45’ traversone da destra di Petrella che scavalca tutti sul secondo palo ma il lancio è troppo profondo ed esce quasi dal casmpo con Gatto che riesce solo a rimettere in mezzo ma l’occasione sfuma.

 

 

SECONDO TEMPO

 

Al 3’ punizione di Lodi che sfiora l’incrocio.

Al 15’ Calvano in attacco sbaglia un cross con un improbabile esterno destro, sul rapido ribaltamento di fronte Bellini tira, il pallone sta per entrare in porta ma tocca Maurizi sulla linea e l’arbitro annulla per fuorigioco.

Al 21’ sponda di Mensah per la conclusione di calvano da centroarea, un difensore locale sulla traiettoria devìa in angolo.

Al 22’ corner di Giorico dalla sinistra, testa di Tartaglia con Pozzi che respinge il pallone ma da dentro la porta, è l’1-2 che fa sperare l’Unione nel successo.

Al 32’ triplo cambio contemporaneo alabardato con dentro Granoche, Sarno e Rapisarda a prendere il posto di Gatto, Mensah e Tartaglia.

Al 33’, quindi pochi secondi dopo, Giovannini dai 17 metri conclude angolato, palo e gol con Offredi che accenna solo all’intervento con la sfera che gli passa a pochi centimentri di distanza.

Al 35’ cross dalla sinistra di Biasci, esternamente al secondo palo Carletti calcia a colpo sicuro ma sbaglia la mira.

Al 47’ l’ex alabardato Ferretti da fuori area costringe Offredi al corner.

 

Il tabellino.

 

CARPI              2

TRIESTINA      2

MARCATORI: pt 15’ Lodi (rig), 25’ Biasci (rig); st 22’ Tartaglia, 33’ Giovannini.

CARPI: Pozzi, Sabotic, Venturi, Gozzi, Marcellusi, Bellini (st 42’ Ceijas), Lomolino (st 25’ Giovannini), Ghion, Maurizi, Carletti (st 37’ Ferretti), Biasci. All. Pochesci.

TRIESTINA: Offredi, Tartaglia (st 32’ Rapisarda), Capela, Lambrughi, Brivio, Giorico, Lodi, Calvano, Petrella (st 37’ Maracchi), Mensah (st 32’ Sarno), Gatto (st 32’ Granoche). All. Gautieri.

ARBITRO:  Natilla di Molfetta.

AMMONITI: Pozzi, Gozzi, Bellini, Capela, Giorico.

Letto 63 volte

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli