Mercoledì, 13 Novembre 2019 20:45

Un rigore di Costantino piega la Vecomp, Triestina avanti in Coppa Italia

Scritto da 
Vota questo articolo
(3 Voti)
Il rigore trasformato da Costantino Il rigore trasformato da Costantino

La Triestina elimina la Virtus Vecomp Verona dai sedicesimi di Coppa Italia di serie C.

Gara brutta su un campo peraltro perfetto malgrado le precedenti piogge e risolta da un penalty. I ragazzi di mister Gautieri se la vedranno perciò col Vicenza il 27 novembre,

Primo tempo compassato, noiosetto e senza particolari emozioni. A partire dal 3' i veneti inanellano quattro corner di fila e alla fine il centrale difensivo Sirignano incorna alto. Poi ci sono solamente altre quattro incornate, tutte e tre di Granoche. Al 10' su corner di Paulinho e la deviazione è debole e centrale (come lo sarà al 32'), Al 23' il cross di Scrugli dalla destra è verso il secondo palo e El Diablo deve fare una contorsione difficile per impattare (palla fuori). E al 35' la mira è imprecisa.

Nella ripresa le due squadre sono più lunghe, ci sono alcuni errori in più nei passaggi ma anche qualche tentativo in più nello scorcio iniziale. Al 3' rete annullata a Granoche per fuorigioco e all'8' bella parata del reattivo Chiesa (un 2000) sull'incornata ravvicinata di Guido Gomez. Sul tap in di Granoche c'è il salvataggio in angolo dell'esperto Sirignano. All'11' l'Alabarda risolve con affanno una mischia, nata da una botta a colpo sicuro di Casarotto murata all'ultimo dalla difesa di casa.

A questo punto i ritmi – peraltro non alzatisi a bomba prima – tornano ad abbassarsi. E una gara destinata apparentemente ai supplementari viene “rotta” da un rigore per l'Unione. Il difensore Santacroce, già visto nell'Italia under 21, strattona (leggermente e appena dentro l'area) un Leonardo Gatto girato spalle alla porta. Lo calcia Rocco Costantino e il destro basso si infila alla destra del portiere. Al 37' poi viene espulso (rosso diretto) Scrugli per un piede al martello e allora la panchina rossoalabardata completa le sostituzioni con altri due cambi, facendo tra l'altro uscire quel Ferretti entrato da 13'. Unica altra segnalazione legata al salvataggio di Ermacora in tuffo sul violento destro di Danti a 47'. Una traversa ospite al 48' (con tocco di Matosevic) non fa testo per l'offside sanzionato.

Il tabellino.

TRIESTINA                             1
VIRTUS VECOMP VERONA 0

MARCATORI: s.t. 34' Costantino (rig.).
TRIESTINA (4-4-2): Matosevic; Scrugli, Roberto Codromaz, Lambrughi, Ermacora; Mensah (1' s.t. Leonardo Gatto), Steffè, Paulinho, Procaccio (39' s.t. Giorico); Granoche (26' s.t. Ferretti e al 39' Beccaro), Guido Gomez (17' s.t. Costantino). In panchina Offredi, Formiconi, Malomo, Maracchi, Hidalgo, Cernuto, Vicaroni. All.: Gautieri
VIRTUS VECOMP VERONA (4-3-1-2): Chiesa; Pinton, Santacroce, Sirignano, Lavagnoli; Danieli (21' s.t. Merci), Gasperi, Casarotto; Da Silva; Manarin (21' s.t. Magrassi), Lupoli (28' s.t. Odogwu). In panchina Malaffo, Vannucci, Dante, Fermo, Cazzola, Curto, Onescu, Sammarco, Baravelli. All.: Fresco
ARBITRO: De Tommaso di Rimini (assistenti di linea Feraboli di Trento e Marchetti di Trento).
NOTE Spettatori circa 300. Espulsi l'allenatore Gautieri per proteste (46' p.t.) e il difensore Scrugli al 37' s.t. (rosso diretto per un piede a martello). Ammoniti Ermacora, Sirignano, Steffè, Danieli, Procaccio, Da Silva. Corner 4-7. Recupero: 0' e 5'.

Letto 128 volte

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli