Domenica, 10 Settembre 2017 20:41

Triestina scatenata a Ravenna, cinque in gol in mezz'ora

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

La Triestina, pur priva di Pozzebon e Mori e con Petrella non al meglio, sbanca lo stadio Benelli del neo-promosso Ravenna

e aggiorna gli scores storici (Sambenedettese-Triestina 1-5 il 29 settembre 1957 e Arezzo-Triestina 1-5 il 3 novembre 1996 oltre alla Coppa Amicizia dell'11 giugno 1995 con Bolzano-Triestina 0-6 e un 9-1 ai danni del Padova con cinquina di Ispiro). L'ultima vittoria dei “nostri” in trasferta in serie C fu il 27 novembre 2011 (3-0 a Piacenza con reti di Curiale, Godeas e Lima), l'ultima in assoluto l'11-3-2012 con l'1-0 di Portogruaro (42' st De Vena).

La serata magica dell'Unione inizia al 2', quando – sul secondo corner consecutivo – viene servito Porcari che mette in mezzo e Mensah insacca di testa. Al 6' lo 0-2: azione prorompente di Mensah, che poi fa l'assist man e – in mischia – ci prova Arma (ribattuto) prima che la palla arrivi sui 18 metri a Porcari e questi sorprende Gallinetta. Al 9' incornata di poco alta di Arma e al 13' arriva l'1-2 con un tap in di De Sena sulla respinta di Perisan. L'Alabarda ri-allunga al 24' con Mensah che ruba palla a Venturini e si presenta da solo davanti al portiere di casa, battendolo con il piattone. Altro colpo vincente al 26' con la punizione dal limite di Bracaletti, che indovina l'angolo basso a Gallinetta disorientato. Mensah nuovamente sgusciante al 28' finchè viene steso in area da Capitanio, che viene espulso oltre a vedersi punito col rigore contro. Arma ci mette la potenza sul penalty, ma colpisce la traversa e allora va a caccia del riscatto, che trova al 30'. Nel finale di primo tempo gli alabardati non vogliono infierire troppo e gestiscono la situazione in tranquillità, concedendo un tentativo a Maistrello (parato al 34').

Nella ripresa la Triestina amministra le forze a disposizione in scioltezza e punta a rispettare l'avversario ridotto in dieci. Da segnalare – al di là dei cinque cambi a testa con l'esordio tra l'altro dell'offensivo e promettente 1999 portoghese Hidalgo, preso da Mauro Milanese dal Benfica - il piazzato dal limite similare a quello dell'1-4 per posizione, ma stavolta Bracaletti manda alto (27'). E al 47' Perisan sventa l'unico tentativo dei locali nei secondi 45'.

Il tabellino.

 

RAVENNA      1

TRIESTINA    5


MARCATORI: p.t. 2' Mensah, 6' Porcari, 14' De Sena, 24' Mensah, 26' Bracaletti, 30' Arma.

RAVENNA: Gallinetta, Barzaghi (s.t. 39' Ierardi), Venturini, E. Ballardini, Maistrello (s.t. 21' Samb), Selleri (s.t. 10' Ronchi), Lelj, Tabacchi (s.t. 10' A. Ballardini), De Sena (s.t. 1' Piccoli), Capitanio, Papa. A disposizione Cavalieri, Venturi, Portoghese, Magrini, Sabba, Cenci. All.: Mauro Antonioli

TRIESTINA: Perisan, Troiani, Pizzul (s.t. 6' Grillo), Meduri (s.t. 6' Acquadro), El Hasni, Acquaro, Bariti (s.t. 28' Celestri), Porcari (s.t. 28' Castiglia), Arma, Bracaletti, Mensah (s.t. 18' Hidalgo). A disposizione Puccini, Boccanera, Libutti, Brandmayr, Langwa, Petrella, Codromaz. All.: Giuseppe Sannino

ARBITRO: Colombo di Como (assistenti Teodori di Fermo e Montanari di Ancona).

NOTE Espulso Capitanio per fallo da ultimo uomo (28' p.t.). Ammoniti Meduri (37' p.t.), E. Ballardini (26' s.t.), El Hasni (44' s.t.). Corner: 3-1 per la Triestina. Minuti di recupero: p.t. 1', s.t. 4'.

Letto 81 volte

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna