Martedì, 14 Settembre 2021 12:29

"Roccia" Costantini, niente più San Donà ma ancora alla guida dei tecnici triestini

Scritto da 
Vota questo articolo
(2 Voti)
Maurizio Costantini Maurizio Costantini

Maurizio Costantini è alla finestra da un certo punto di vista e concentrato sulla sezione triestina del gruppo allenatori,

che lo ha rieletto responsabile il 4 gennaio 2021. Ed è per tale ruolo, che era presente alla riunione di apertura tra società triestine e comitato federale triestino. A cui ne seguirà una per l’attività di base lunedì 20, giorno anche del confronto a Palmanova tra Figc FVG e club regionali dell’Eccellenza.

 

“Roccia” non è più impegnato con il San Donà, militante nell’Eccellenza veneta e di cui era direttore sportivo (cosa che gli permetteva di essere a un tiro di schioppo dalla madre). “Hanno fatto un’altra scelta, tornando agli allenamenti serali dopo che nel mio periodo ci si allenava di pomeriggio quando però gli studenti non erano agevolati nel venire ad allenarsi. Potevano farlo chi era nel calcio da professionista e questi trovano sempre una sistemazione…Sono sereno relativamente alla decisione presa dal Sandonà ed ora sono in attesa”.

 

E sull’incontro tenutosi a Basovizza: “Sono contento di poter rivedere tanti amici, cosa che non si poteva fare durante la pandemia. Sono stato rieletto il 4 gennaio e ho cercato di rimettere su una struttura. Il lavoro di allenare non è facile. L’incontro con le società in tal senso è stato rinviato causa distanziamenti da rispettare, speriamo di recuperarlo. Gli uffici all’interno del Coni non sono frequentabili per le riunioni, ma cerchiamo di essere a disposizione ugualmente. Ho chiesto di avere un nuovo corso per allenatori su Trieste nel 2022, auspico di ottenerlo come è stato concesso a Udine. Bisogna essere bravi a ricreare voglia ed entusiasmo per far ripartire il calcio. Mio nipote così come alcuni allenatori preferiscono vedere e vivere il calcio dal divano di casa e non di persona, perché non si fidano ancora in questo periodo di essere protagonisti vista la situazione generale…Ma sono fiducioso, che andrà tutto bene, anche se quando si è giocato il campionato di Eccellenza tra Veneto e FVG non è stato facile fare 120 tamponi…”.

Letto 53 volte

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli