Sabato, 10 Febbraio 2018 23:14

Bayern Leverskrausen/Sportest, cronaca e pagelle dell'esordio nel Tergestino

Scritto da 
Vota questo articolo
(4 Voti)
Uno scorcio dell'impianto di Soncini con in primo piano il nuovo bar Uno scorcio dell'impianto di Soncini con in primo piano il nuovo bar

Sportest.it da questa settimana mette il proprio nome sulle maglie della squadra Bayern Leverskrausen che milita nel Campionato Tergestino di calcio a sette.

 

Queste che seguono sono le cronache della stagione, di un gruppo di ragazzotti innamoratissimi del calcio che giocano solo per puro divertimento. Si parte con un bel 3-3 contro il Real Macelleria.

Una partita pirotecnica e piena di colpi di scena quella che gli spettatori hanno visto al rinominato “Soncini Stadium”, tra appunto il Bayern Leverskrausen/Sportest.it e il Real Macelleria. Tante le novità messe in campo per la compagine biancorossa: la prima fra tutte è il nuovo modulo schierato da mister Borselli, un 2-3-1 molto veloce e dinamico. In secondo luogo, esordio tra i pali del BL del numero 12 Gioghi, chiamato a sostituire l’assente Sbisà. Dal primo minuto difesa a due, coordinata da Coniglio e Paoletti, esterni di centrocampo il momentaneo vice capitano(causa l'assenza di Sbisà) Malagnini e De Carli, in cabina di regia Santos a sostegno dell'unica punta centrale Borselli. In panchina pronti ad entrare Lanteri e Ciccarelli, mentre a dirigere le manovre del BL un reinventato mister Deganutti. Inizia il match al Soncini Stadium alla grande per i biancorossi che mettono in mostra un bellissimo esempio di calcio con ottimi tocchi, passaggi precisi e marcature asfissianti. Il Real Macelleria è costretto a difendersi dalle offensive del BL e, dopo una decina di minuti, una strepitosa azione finalizzata da el chiquito Santos porta in vantaggio i padroni di casa. Sull'onda dell'entusiasmo, il BL continua ad attaccare con grande intensità finché, grazie ad uno stupendo diagonale di Santos, trova il raddoppio dopo pochi minuti dalla prima rete. Pochissimo lo spazio lasciato agli avversari che sono costretti sempre a provare le bordate dalla distanza; una di queste però si rivela pericolosa ma Gioghi è agile ed in tuffo devia in corner. Sullo scadere del primo parziale di gioco, sfruttando una palla lunga su palla inattiva del portiere Gioghi, capitan Borselli è bravo a farsi spazio con il fisico e a spizzicare di testa la palla, gonfiando la rete per la terza volta. Si chiude il primo tempo che vede gli uomini di Borselli avanti per 3 reti a 0.

Il secondo tempo si apre con alcuni cambi tra le file degli infuocati BL, fuori Coniglio e Malagnini, dentro Lanteri e Ciccarelli. In avvio di ripresa, la squadra in vantaggio giostra la partita, creando qualche azione che però non riesce a terminare. Comincia a rallentare i ritmi di gioco e gli avversari approfittano del calo l'intensità del Bayern Leverskrausen. A metà della ripresa, cambia il parziale: su una rasoiata in area dal lato destro, il numero 10 del Real Macelleria si accorge del fraintendimento tra i difensori del BL e di rapina accorcia le distanze. È 3 a 1. La squadra di Borselli comincia ad innervosirsi e si fa trovare impreparata dalle percussioni offensive degli ospiti. Causa la cattiveria agonistica, un impavido Paoletti non riesce a fermare il numero 10 avversario con le buone, commettendo un fallo pericoloso e guadagnando un cartellino giallo. Il Real Macelleria continua a spingere, arrivando al secondo gol sempre del numero 10, che sul tiro causa un infortunio alla mano destra per Gioghi. La situazione si fa complicata per il BL che subisce più azioni insidiose avversarie, ma un coraggioso Gioghi para più volte regalando agli avversari molteplici illusioni del gol. Siamo agli sgoccioli del match e gli ospiti approfittano di una punizione dal limite dell'aria per trovare il gol del pareggio. Lo scontro fra Bayern Leverskrausen Sportest.it e Real Macelleria si chiude sul risultato finale di 3 a 3, una partita tutt’altro che noiosa.

Un arrabbiatissimo Marco Borselli ordina al proprio team di filare nello spogliatoio, mentre Deganutti rilasciava per noi: “I ragazzi sono amareggiati per il risultato, come anch'io. Purtroppo abbiamo pagato il calo fisico e psicologico, anche se non dobbiamo dimenticare quanto fatto nel primo tempo. Abbiamo conquistato il nostro primo punto del torneo e sono sicuro che se giochiamo come abbiamo fatto nel primo tempo, non sarà l'ultimo. Mercoledì arriva un match dove i nostri giocatori dovranno riscattarsi da questo risultato, dobbiamo trovare la concentrazione giusta per poter proseguire il torneo.”

IL PAGELLONE:

GIOGHI: Esordio tra i pali per Kevin, sostituire il vice capitano Sbisà doveva sembrare un'impresa. Ci regala invece una prestazione d'alto livello, compie 3-4 interventi miracolosi e senza di lui il risultato sarebbe stato diverso. Voto 8. SONTUOSO.

PAOLETTI: Cattiveria, tenacia, durezza e impavidità. I suoi tackle non passano mai inosservati. Partita esemplare nel primo tempo, nel secondo qualche scorrettezza di troppo gli costano un giallo. Ciò nonostante, risulta tra i migliori in campo. Voto 7. BATTAGLIERO.

CONIGLIO: Schierato nel 7 titolare, gestisce la linea di difesa e risulta attento in alcuni interventi. Nel secondo tempo, aiuta i compagni a centrocampo. Prestazione migliore delle partite precedenti. Voto 6,5. VERSATILE.

CICCARELLI: Anche il nostro Antonino fa il suo esordio nel “Tergestino”, entra dalla panchina ma si fa trovare preparato più volte. Spinge e spintona in difesa, dimostra di avere carattere. Voto 6,5. DETERMINATO.

LANTERI: Non parte titolare, probabilmente a causa del cambio modulo. Grazie alla sua tecnica ed esperienza riesce ad adattarsi alle richieste del mister, che lo fa giocare in tre ruoli diversi senza risultare in difficoltà. Voto 6,5. CALZANTE.

MALAGNINI: Con il nuovo modulo può finalmente mostrare le sue vere doti. Gli viene chiesto di fare su e giù sul versante di sinistra, senza mai risultare affaticato. Cerca il tiro più volte, ma la fortuna non è dalla sua parte. Voto 7. STRARIPANTE.

DE CARLI: Fisico, scattante, abile nel dribbling e caparbio nei contrasti. Gioca più avanzato del solito, il che gli permetto di essere più d'aiuto in fase offensiva. Nel secondo tempo pare un po' affaticato ma corre instancabilmente per tutta la sua zona di campo, perdonabile. Voto 7. GRINTOSO.

SANTOS: El chiquito è un incubo per la difesa avversaria. Segna due reti d'alta qualità ed ogni pallone  che gli passa tra i piedi lo trasforma in poesia. Nel secondo tempo perde molto fiato e accusa stanchezza. Tralasciando questo, primo tempo da incorniciare . Voto 7,5. MAGICO.

BORSELLI: Giocare punta centrale è diventato il suo mestiere. Si porta dietro l'intera difesa avversaria ed ogni palla alta la controlla con maestria. Intelligente il gol che trova sul finale di primo tempo. Voto 7,5. BOA.

Nicolò Coniglio

Letto 238 volte Ultima modifica il Domenica, 11 Febbraio 2018 22:19

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna