Venerdì, 01 Aprile 2022 17:30

Champions League femminile, si ferma ai quarti di finale il cammino della Juventus di Sara Gama

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

Il sogno della “JuveGama” si è interrotto e le proteste per un penalty potenziale

sbattono comunque sulla forza dell’avversario. La Juventus femminile di capitan Sara Gama non è riuscita a qualificarsi per le semifinali della champions in rosa, pur essendosi imposte per 2-1 otto giorni prima nel primo confronto diretto. Il Lione ha avuto stavolta continuità di rendimento per tutta la gara e che fosse una serata difficile per la compagine piemontese, lo si è capito già al 1’. Su un rilancio lungo del terzino destro di casa le juventine si sono fatte trovare scoperte e per loro fortuna (del momento) Hegerberg ha sprecato incredibilmente sul fondo con un destro in diagonale dall’area destra. Il predomimio territoriale delle francesi ha trovato sbocco al 32’, quando un’azione avvolgente da destra a sinistra è stata alla fine finalizzata in modo vincente da un colpo di testa al sette della “biondona numero 7 di casa”. E’ l’inizio dell’uno – due locale, che poi si è completato al 35’ quando Malard ha controllato molto bene in area un assist dalla destra, si è girata e ha calciato dritto per dritto in fondo al sacco. La stessa Malard ha poi calciato di poco alto al 36’. Il possesso continuo del Lione ha quindi prodotto altri tentativi nella ripresa (un tap-in mancato per poco, una conclusione alta leggermente e due parate dell’ex di turno quale la bianconera PPM. Finchè al 27’ è arrivato il 3-0. Macario ha addomesticato la palla con bravura e il suo movimento l’ha agevolata nel trovare la successiva battuta. Passati 11’ c’è stato il 3-1 a opera di Staskova di testa in condizioni difficili (avvitamento basso a incrociare sul primo palo su angolo dalla destra di Cernoia). Il prosieguo è stato più intenso, ma il Lione lo ha controllato.

 

 

LIONE          3

JUVENTUS   1

MARCATRICI: 33′ Hegerberg, 36′ Malard, 73′ Macario, 84′ Staskova.

LIONE (4-3-3): Endler; Mbock Bathy (76′ Cayman); Buchanan, Renard, Bacha; Horan, Egurrola (46′ Henry), Macario (87′ Gunnarsdottir); Cascarino, Hegerberg, Malard. A disposizione Bouhaddi, Holmgren, Morroni, Gunnarsdottir, Marozsan, Sombath, Laurent, Benyahia, Sylla. All.: Bompastor

JUVENTUS (4-3-3): Peyraud-Magnin; Lenzini (70′ Lundorf), Gama, Sembrant, Boattin (79′ Nilden); Rosucci, Pedersen, Cernoia; Bonansea (70′ Caruso), Girelli (79′ Staskova), Hurtig (61′ Bonfantini). A disposizione Aprile, Forcinella, Hyyrynen, Lundorf, Grosso, Zamanian, Panzeri. All.: Montemurro

ARBITRO: Hussein (Germania).

NOTE Ammonite 17′ Girelli, 45′ Egurrola, 71′ Horan, 80′ Lundorf, 94′ Gama, 94′ Hegerberg. Recupero: 1’ e 4’35”.

Letto 107 volte

43 commenti

<< Inizio < Prec. 1 3 4 5 > Fine >>

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli