Domenica, 12 Gennaio 2020 13:20

Femminile, la Juventus fa festa al Rocco contro il Tavagnacco

Scritto da 
Vota questo articolo
(5 Voti)
Sara Gama al Rocco contro il Tavagnacco Sara Gama al Rocco contro il Tavagnacco

Tavagnacco-Juventus, ovvero una festa per il calcio femminile in regione.

 

Gara da grandi palcoscenici, non tanto per la forza friulana ma proprio per la location. Lo scorso anno, sempre di questi tempi, contro le attuali campionesse d’Italia si era giocato al Friuli di Udine, stavolta invece si è optato per il Rocco di Trieste con tanto di diretta Sky. Un migliaio circa gli spettatori sugli spalti (anche se i dati ufficiali in realtà danno i paganti a quota 1931) divisi tra tavagnacchesi, juventini (locali) e triestini imparziali a tifare Sara Gama. Già, proprio la trentenne capitana bianconera e della nazionale nata qui dove ha mosso i primi passi calcistici con la maglia dello Zaule per poi trasferirsi alla Polisportiva San Marco prima di fare il grande salto a cominciare dallo stesso Tavagnacco. A lei, a cui è stata anche dedicata una barbie, nel prepartita c’è un riconoscimento consegnato dalla Triestina nella persona di Mauro Milanese. Mezzi occhi dello stadio dunque su di lei che con tre scudetti sulle spalle non è neanche la più titolata in casa Juventus. nell’undici iniziale contro le friulane ci sono infatti Boattin (tre titoli), Caruso (2), Cernoia (4), Rosucci (4) e Girelli (7). Tra le panchinare addiritura quella Barbara Bonansea, uno dei perni della nazionale con 4 scudetti vinti, che comunque entrerà ad inizio ripresa. L’allenatrice è Maria Rita Guarino, per lei sono 5 gli scuetti da calciatrice e 2 da tecnico. E sin qui si sono elencati solo i titoli nazionali, dovendo anche guardare a coppe e supercoppe la lista sarebbe molto lunga. Anche in campo femminile la Juventus si affida a parecchie straniere. Quelle scese in campo al fischio d’inizio sono la portiera croata, giramondo, Bacic; poi la finlandese Hyrynen, la danese Pedersen, la brasiliana Souza e la svedese Sembrant.

Per quanto riguarda il Tavagnacco invece ci sono tra le altre la britannica, difensore, Chandarana autrice del momentaneo 1-0 casalingo e la giapponese, capitana, Shino Kunisawa, seguita anche dalla stampa nipponica in tribuna.
Forza fisica e di calcio naturalmente inferiori ai maschi, però si assiste dal punto di vista tecnico delle belle giocate, semplici ma efficaci, soprattutto perché stavolta in campo c’è la Juventus, anche se però il ritmo è tutt’altro che da centometristi. Cielo azzurro e aria frizzante fanno da cornice a questa sfida che, assieme alle altre in programma, segna la fine della pausa invernale della serie A femminile. 
Di fronte la capolista e l’ultima della classe, un testa-coda che dunque non dovrebbe riservare particolari sorprese. Alla fine sarà così, però quando al 19’ del primo tempo il Tavagnacco passa in vantaggio si capisce che probabilmente non sarà una passeggiata. Le bianconere girano il risultato in due minuti tra il 33’ e il 35’ con Girelli e Rosucci per poi triplicare al 9’ del secondo tempo con un bel contropiede di Souza. E’ la rete che mette tranquillità alle torinesi. Poi nel finale gloria anche per la neo entrata franco-inglese Zamanian e per Cernoia. Pian pianino si arriva alla fine, sugli spalti anche parecchie giocatrici locali, molte giovanissime, che si sono fatte gli occhi con parte del meglio del calcio nazionale in gonnella e che sognano di arrivare un giorno anch’esse là in alto.

 

Il tabellino.

 

TAVAGNACCO 1

JUVENTUS        5


MARCATRICI: p.t. 19' Chandarana, 33' Girelli (rig.), 35' Rosucci; s.t. 16' Souza Alves, 36' Zamanian, 39' Cernoia.

TAVAGNACCO: Capeletti, Donda (11' s.t. Blasoni), Chandarana, Veritti, Kunisawa, Ferin, Brignoli (13' s.t. Tibaut), Puglisi, Babnik (29' s.t. Kongouli), Kato, Benedetti. A disposizione Costanza Nicola, Gardel, Polli, Covalero, Pozzecco, Milan. All.: Lugnan

JUVENTUS: Bacic, Hyyrynen, Gama, Cernoia, Rosucci, Girelli (29' s.t. Staskova), Boattin, Pedersen, Souza Alves (11' s.t. Zamanian), Caruso (1' s.t. Bonansea), Sembrant. A disposizione Tasselli, Galli, Sikora, Michela Franco, Panzeri, Salvai. All.: Guarino

ARBITRO: Taricone di Perugia (assistenti Tomasi di Schio e Mirarco di Treviso).

NOTE Ammonita Boattin.

Letto 111 volte Ultima modifica il Domenica, 12 Gennaio 2020 14:22

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli