Domenica, 10 Maggio 2020 12:26

Gasperutti e la storia della Triestina, nel 2009 sfiora i play-off in B: l'ultimo sprazzo di gloria alabardata

Scritto da 
Vota questo articolo
(6 Voti)
Bari-Triestina 1-1, la splendida punizione di Allegretti che frutta il pareggio Bari-Triestina 1-1, la splendida punizione di Allegretti che frutta il pareggio

Terza annata di presidenza per Fantinel che conferma in toto lo staff dell'anno prima e viene messa in cantiere una squadra veramente molto interessante,

 

sistemando le lacune dell'annata precedente. Solita sarabanda estiva dove vengono ceduti: Sgrigna, Graffiedi, Sedivec, Rossi, Mezzano, Pesaresi, Kyriazis, Piangerelli oltre a Granoche al Chievo, che però rimane in alabardato per recuperare dall'infortunio. Per quanto riguarda gli acquisti viene sistemata la difesa che era stata molto deficitaria e arrivano: Cacciatore, Rullo, Agazzi, Cottafava, ritorna Antonelli, poi i giovani Ardemagni e Cia e visto l'ottimo affare fatto con l'acquisto di Granoche, si ritenta il colpo con l'uruguagio Figoli e con l'austriaco Stankovic, che però deluderanno. Maran che è un tecnico molto pragmatico, costruisce una solida intelaiatura, poi se ne discosta raramente durante l'anno schierando quasi sempre: Agazzi-Milani-Cacciatore-Rullo-Minelli-Cottafava-Gorgone-Allegretti-Princivalli-Tabbiani-Antonelli-Testini-Cia-Della Rocca-Granoche-Ardemagni.

2008-2009 serie B (75^ puntata)

Si parte da Bari su un terreno disastroso, i pugliesi sono forti, giocano bene e Rivas è incontenibile, ma Allegretti s'inventa una punizione e impatta (1-1). In casa si impone ad un Avellino che è poca cosa (3-1); mentre ad Ascoli si merita il pareggio dopo una partita piacevole (1-1).

Contro il Sassuolo che passa a sorpresa con Zampagna, con carattere si merita il pareggio sbagliando prima un rigore con Ardemagni e siglandone un secondo nel finale con Princivalli (1-1). A Salerno trova una squadra che è in testa con il morale alle stelle, non è bella ma è concreta e vince con un altro rigore (netto), meritatamente (1-0).

Cinque giornate e Triestina ad 1 punto dalla vetta. Con il Mantova non gioca bene ma la sua compattezza fa risultato (1-0); i voli pindarici però vengono infranti a Pisa dove va subito in vantaggio, ma poi sparisce dal campo e i toscani pur in 10 recuperano e vincono meritatamente (3-1).

Contro un brillante Cittadella non gioca bene, ma c'è il forse prematuro rientro di Granoche che però dopo quella partita ritornerà a lungo nei box e deve affidarsi ad una magia su punizione di Allegretti per vincere (2-1).

C'è euforia e va Brescia dove gioca una gara divertente, aperta e molto combattuta, ma le rondinelle sono molto forti e passano (3-2); in casa con l'Albinoleffe le due squadre si temono e sono prudenti, poi un botta risposta su punizione fanno risultato (1-1).

Dieci partite e la Triestina naviga nei piani alti in piena zona play-off a 3 punti dalla vetta. Contro il grande Parma di Guidolin getta al vento un pareggio che sarebbe stato meritato (2-1), invece in casa contro il Frosinone nel primo tempo è in balia degli ospiti che giocano molto bene e segnano 2 gol, reagisce e con un grande secondo tempo pareggia (2-2).

La squadra però è quadrata e va a Rimini a vincere con due bordate di Della Rocca e Testini (2-0) e poi regola in casa il Vicenza, meritando, con una fantastica rete in rovesciata di Della Rocca (2-1). A Grosseto tiene botta alla capolista ma in inferiorità numerica cede alla distanza al miglior attacco della B a 8' dalla fine (1-0); purtroppo si fa bloccare poi in casa da un Treviso arroccato, giocando una partita scialba nel freddo, davanti ad uno scarso pubblico (0-0).

Quello che concede in casa se lo va a riprendere a Piacenza dove si impone con autorità giocando bene e controllando sempre la partita (2-0). Si arriva così a metà dicembre e ci sono i festeggiamenti per i 90 anni dell'Unione, si gioca con il Livorno con le maglie celebrative, c'è euforia, ma i labronici sono fortissimi e alla fine saliranno in A. Gli amaranto giocano meglio, ma la Triestina tiene botta e merita (1-1); ad Ancona invece fa un passo indietro, non è brillante ma concede pochissimi spazi e in una gara bloccata i gol vengono da due corner con Agazzi disattento (2-1).

Dalla polvere agli altari e contro l'Empoli gioca la miglior Triestina della stagione, ritrova Granoche che va anche in gol e un Antonelli che sta giocando una stagione strepitosa e fa un gol da antologia (2-0). A Modena dovrebbe essere una partita da vincere per dar fiato alle ambizioni, invece il karma di Maran è quello di osare sempre poco e fare dei passettini e arriva uno 0-0 con poche emozioni.

E' finita l'andata e la Triestina è lassù in piena zona play-off al 7° posto, sembra però mancare sempre una lira per fare un milione. Si riparte con il Bari di Conte destinato a salire in A e si assiste ad un Barreto show che segna due gol strepitosi, l'Unione nella ripresa meritava di più (2-1).

Si riscatta subito ad Avellino dove parte benissimo, poi interpreta bene la gara e merita (2-1). Questo sembra essere il clichè della stagione, siamo sull'ottovolante e in casa con l'Ascoli gioca male e perde meritatamente (2-1); ovviamente il riscatto arriva subito a Sassuolo, dove contro una squadra di vertice, la mette in crisi con una prestazione eccellente e dei velocissimi contropiede, ma viene penalizzata dall'arbitro Gava che annulla due reti e non assegna due rigori piuttosto netti (1-1).

Torna alla vittoria in casa con la Salernitana, non entusiasma ma merita (3-1) ; poi gioca con cinismo a Mantova dove i locali si affidano all'agonismo, pur senza creare pericoli e un gol casuale di Gorgone risolve (1-0).

La fortuna aiuta una bella Triestina contro il Pisa, quando dopo 3' Granoche ruba palla al portiere disattento, ma poi legittima la vittoria (1-0) e si ripete a Cittadella dove con un primo tempo strepitoso domina i veneti (3-0). E' il momento di grazia, 4 vittorie consecutive, la città sogna, la classifica è questa: Livorno 51, Bari 50, Parma 49 e Triestina con il Sassuolo 48, Brescia 46 e arriva proprio il Brescia al Rocco. Purtroppo lo scontro al vertice coincide con una giornata nera di Agazzi che regala due gol, poi ci mette una pezza Rocchi che non vede un rigore nettissimo e il Brescia ci sorpassa (2-1).

L'Albinoleffe si gioca le ultime speranze di play-off contro di noi e ci trova falcidiati dalle assenze, ma la squadra è molle, va in vantaggio ma lascia campo ai lombardi che in 2' nella ripresa ribaltano la gara su azioni d'angolo (2-1).

Altra partita delicata contro il Parma di Guidolin che sta volando, i crociati sono più forti e la Triestina è in calo, il risultato è scontato ma la superiorità degli ospiti è netta (3-0). A Frosinone gioca una gara ordinata, va due volte in vantaggio ma si fa raggiungere al 90' (2-2); poi travolge il Rimini in una partita senza storia (4-0); quindi la serie B si ferma per il terremoto in Abruzzo. Quando si riprende viene a farci visita il Grosseto, dovrebbe essere la partita del rilancio e alla fine delinea perfettamente quella che è l'annata: parte bene e illude, poi si rilassa svagata, alla fine riprende la gara all'88' ma al 90' ricade (3-2).

In classifica nessuno corre ed è ancora sesta in zona play-off. Nel derby a Vicenza spreca tanto e anche la fortuna viene meno, meriterebbe almeno il pareggio (1-0); il de profundis arriva a Treviso contro una squadra già retrocessa, la partita è brutta, segnano subito i veneti e la partita finisce lì (1-0).

Ora siamo fuori dai play-off, la squadra sembra cotta e ha fatto 4 punti nelle ultime 8 gare; contro il Piacenza gioca ancora male, per fortuna il Piacenza si accontenta e non infierisce, mentre il pubblico contesta pesantemente Maran (0-0).

A sorpresa la squadra ha un guizzo a Livorno, Antonelli segna in apertura un gollonzo, ma poi l'Unione sorniona e ben disposta controlla un Livorno che si scatena e gioca bene con un Diamanti imprendibile, ma finisce 1-0.

Con l'Ancona in casa vince grazie ad un autogol clamoroso e riaggancia la zona play-off: mancano due partite e tutto si decide nello scontro diretto di Empoli. In Toscana fa caldo e 250 tifosi seguono speranzosi la squadra che invece cede di schianto sotto le bordate degli azzurri, che hanno una marcia in più (4-0).

Ultima in casa con il Modena e gara decisiva per tutte e due: i play-off potrebbero essere ancora agganciati in caso di risultati favorevoli, mentre il Modena deve vincere per salvarsi. Si gioca con la radiolina all'orecchio, tutte e due stanno in campana poi visti i risultati, il Modena accelera e l'Unione fa da “punching ball”, solo Agazzi strepitoso non vuolo mollare, alla fine segna Pinardi che salva i suoi (1-0).

Finisce così ingloriosamente un campionato che aveva fatto illudere i tifosi e che sarà l'ultimo sprazzo di gloria della Triestina in B, ma la stagione è stata comunque soddisfacente. Maran sembra al capolinea, contestato e accusato di eccessiva prudenza, anche se poi a distanza di tempo bisogna convenire che, mentre lui si confermerà bravo, pragmatico, anche se non troppo audace, la squadra pur molto buona, aveva rivali che le erano superiori. Agazzi ha alternato giornate splendide ad errori inattesi, discreta la difesa, a centrocampo ha brillato Allegretti (7 gol), spesso decisivo con le sue punizioni, buona l'annata di Princivalli (4 gol) e Gorgone. Sulle fasce laterali hanno giocato una grandissima stagione Antonelli (5 gol) e Testini, mentre in attacco ha fatto benissimo Della Rocca (11 gol), Granoche reduce dall'infortunio ha finito la stagione in ripresa (7 gol), acerbo il giovane Ardemagni, deludenti e impalpabili gli stranieri Figoli e Stankovic.

BRUNO GASPERUTTI

 

Letto 121 volte Ultima modifica il Domenica, 10 Maggio 2020 12:45

1 commento

  • Link al commento Leonardo Vanderploeg Domenica, 31 Maggio 2020 18:31 inviato da Leonardo Vanderploeg

    Hello there AdminI present to you: Google Local Raider – $5000 Or More Each Month Working With Local Businesses. Interested Or Not?Google Local Raider is a complete Google Guarantee business-in-a-box. Everything you need to start earning passive monthly commission check is provided in a done-for-you format including a detailed, no-fluff guide that walks through the entire process step by step.With these materials, you can help local businesses sign up Google Guarantee for improving their ranking in search results.With no hard selling or rejections BUT with complete formula to put in practice right away.MORE INFO HERE=> https://bit.ly/3cQkwNo

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli