Martedì, 29 Marzo 2022 18:51

Under 21 al Rocco, l'Italia batte la Bosnia e si avvicina alla fase finale

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)
La gioia di Rovella dopo il gol del vantaggio La gioia di Rovella dopo il gol del vantaggio

Un gol dopo 14’ basta all’Italia per battere la Bosnia nella gara valida

per le qualificazioni agli Europei Under 21 di Romania e Georgia del 2023 (si qualifica la prima di ogni girone più la miglior seconda). Contemporaneamente in Svezia i padroni di casa perdono contro l’Irlanda. Doppia festa dunque in casa azzurra, c’è infatti il primo posto in solitaria del girone. Questa la classifica: Italia 17; Svezia 14; Irlanda 13; Bosnia 11; Montenegro 8; Lussemburgo 1. Italia e Irlanda devono giocare ancora tre gare, la Svezia soltanto due. In giugno si deciderà tutto: il giorno 6 Lussemburgo-Italia, il 9 Svezia-Italia e il 14 Italia-Irlanda.

 

Poca gente al Rocco per la Nazionale Under 21, un po’ come accade tutta la stagione quando si esibisce la Triestina. Stavolta a far numero in gradinata ci sono alcune scuole calcio locali. C’è la diretta Rai (Luca De Capitani accompagnato dal commento tecnico di Katia Serra, Francesco Rocchi a bordocampo) a tenere  forse lontano qualcuno del pubblico oltre alla giornata pomeridiana feriale.

 

Tanto possesso palla per l’Italia nei primi minuti ma sterile. La prima emozione è quella del vantaggio azzurro con il genoano Rovella a vincere un rimpallo e da pochi passi ad infilare sotto la traversa. Rovella, uno dei pochi giocatori di serie A in campo. Nell’undici iniziale ce ne sono cinque, altrettanti di serie B e uno nella prima divisione olandese, Giacomo Quagliata, quasi per caso salito alla grande ribalta. Giocava infatti in serie C e l’osservatore dell’Heracles Almelo era venuto in Italia per visionare un giocatore nella sfida Juventus U23-Arezzo ma la partita era stata rinviata. Da lì la scelta di andare a vedere una partita nelle vicinanze dove appunto era impegnato lo stesso Quagliata.

Ma tornando alla gara tra azzurri e bosniaci, nella prima frazione da segnalare ancora un’azione pregevole di Hasic, che gioca in Turchia, l’elemento di maggior tasso tecnico avversario, poi un bel tacco ravvicinato di Lukic con grande istinto di Carnesecchi ed infine un tiro di Colombo da quasi fondo campo con respinta del portiere ospite.

 

Ad inizio ripresa l’Italia spinge ed arrivano le occasionissime di Quagliata e di Colombo. Nei restanti minuti gli azzurri mantengono l’inziativa senza però rendersi pericolosi. Si arriva così alla fine ed il Rocco esplode di gioia per il successo, risicato nel punteggio ma meritato per quanto fatto vedere.

 

 

 

Il tabellino.

 

ITALIA        1

BOSNIA      0

MARCATORE: pt 14’ Rovella.

ITALIA: Carnesecchi, Bellanova, Quagliata (st 21’ Parisi), Esposito (st 21’ Ricci), Lovato, Colombo (st 29’ Cancellieri), Rovella (st 42’ Portsanova), Yeboah, Okoli, Vignato (st 42’ Cambiaghi), Fagioli. All. Nicolato.

BOSNIA ERZEGOVINA: Cetkovic, Dejanovic, Nikic, Milojevic, Savic (st 29’ Memic), Begic (st 46’ Kujundzic), Lukic (st 21’ Hodzic), Hasic (st 21’ Osmic), Basic (st 29’ Ilic), Savic, Barisic. All. Starcevic.

ARBITRO: Laforge (Belgio).

Letto 37 volte

1 commento

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli