Mercoledì, 04 Marzo 2020 13:41

Incontro con il sindaco, Pallamano Trieste in cerca d'aiuto (economico)

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

Un forte e mirato appello a sostenere e aiutare l’attività dell’Alabarda Pallamano Trieste,

storico sodalizio che quest’anno compie i 50 anni di vita e attualmente impegnato nella lotta salvezza, è stato lanciato oggi (mercoledì 4 marzo) dal sindaco e dall’assessore comunale allo Sport nel corso di una conferenza stampa, svoltasi nel salotto azzurro del Municipio e alla quale sono intervenuti anche il presidente della Pallamano Trieste Giuseppe Lo Duca, con il consigliere e sponsor Michele Semacchi e il direttore sportivo Giorgio Oveglia.

 

Utilizzando l’ IBAN IT 42U 02008 02230 000058307508 intestato alla Pallamano Trieste ASD presso l’Unicredit, il sindaco e l’assessore comunale allo Sport hanno invitato imprese, realtà economiche e anche semplici cittadini a sostenere e aiutare con un contributo anche minimo l’attività dello storico sodalizio, impegnato quest’anno nella lotta salvezza nel campionato di serie A, per consentire di guardare con un po' di fiducia in più alla programmazione futura, garantendo così anche la crescita sportiva e sociale di tanti giovani.
Sempre in quest’ottica, ribadendo l’amicizia e la massima stima per il presidente Giuseppe Lo Duca, il sindaco ha annunciato l’invio di una sua lettera agli imprenditori locali per sensibilizzarli a sostenere e aiutare con quanto possibile questa preziosa e meritoria realtà del nostro territorio.
L’AlabardaPallamano Trieste è la principale società di pallamano della città di Trieste, fondata nel novembre del 1970 con la denominazione U.S. ACLI Pallamano Trieste dal professor Giuseppe Lo Duca. Attualmente in Serie A - 1ª Divisione Nazionale (la prima serie nazionale) la Pallamano Trieste è il Club più titolato della pallamano italiana, con ben 17 campionati nazionali, 6 Coppe Italia e 1 Handball Trophy.

 

comunicato stampa

Letto 147 volte Ultima modifica il Giovedì, 05 Marzo 2020 16:39
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli