Sabato, 24 Novembre 2018 22:17

Sfiorata la rimontona, la Pallamano Trieste si arrende al Cassano Magnago

Scritto da 
Vota questo articolo
(2 Voti)
Una fase di Pallamano Trieste-Cassano Magnago: il capocannoniere del torneo Moretti cerca di battere Modrusan Una fase di Pallamano Trieste-Cassano Magnago: il capocannoniere del torneo Moretti cerca di battere Modrusan

Terza sconfitta di fila per l’Alabarda nel girone unico che dopo un gran bel inizio di stagione sta trovando qualche difficoltà.

Perso di uno a Bressanone grazie ad una clamorosa svista arbitrale, perso di uno anche contro Cassano Magnago con anche qui qualche errore arbitrale, un duo apparso  a volte non all’altezza della situazione. Vittoria lombarda ad ogni modo sostanzialmente meritata. I ragazzi di Kolec infatti sono sempre stati in vantaggio ad eccezione dell’1-1 e del 7-7. Trieste non ha mai messo dunque il naso avanti. Si parte con il gol ospite di Moretti, lo scatenato capocannoniere del campionato italiano che nel primo tempo chiuderà con cinque reti all’attivo. L’Alabarda rimane sempre in scia attaccata nel risultato. Lekovic al rientro dopo un mese trova qualche bersaglio. Visintin nel finale trova l’11-12. Ultime battute con Cassano Magnago che a 3” dalla fine tocca il suo massimo vantaggio: 11-14. Ci vorrà la miglior Trieste nella seconda frazione per recuperare.

Ripresa che si apre con il rigore vincente di Radojovic (12-14). Poi tre gol consecutivi ospiti: 12-18 al 7’. Poco dopo 13-19. Qui inizia la rimonta giuliana che con un parziale di 7-1 riapre la conteesa: 20-21. Milovanovic para su Moretti, palla del pareggio sulle mani di Carpanese ma il portiere avversario ribatte, contropiede Lombardo e Bassanese sigla il 20-22. Al 26’ Lekovic manda alto, 50” più tardi il primo e unico centro del secondo tempo di Moretti chiude di fatto la contesa. Al 27’24” il rigore di Radojkovic centra il palo. Trieste avanti con la dispeerazione, Lekovic al 28’10” accorcia a -2. Cassano Magnago perde palla in attacco e Visintin infila il 22-23 ma ormai è troppo tardi perché mancano solo 5” alla fine. I lombardi portano a casa il successo e mantengono il secondo posto in classifica. Per l’Alabarda c’è invece il centro della graduatoria e un’altra preoccupazione con il bomber Lekovic uscito a centro secondi dalla fine per un infortunio. Si spera nulla di grave.

Il tabellino. 


ALABARDA    22
CASSANO        23

(11-14)
ALABARDA PALLAMANO TRIESTE: Modrusan, Milovanovic, Doronzo, Radojkovic 5, Lekovic 7, Hrovatin, Tocchetto, Muran, Pernic 2, Di Nardo 1, Carpanese 1, Dovgan 1, Visintin 4, Sandrin 1, Sodomaco. All. Pucelj.
CASSANO MAGNAGO: Ilic, Scisci 2, Fantinato 3, Moretti 6, Monciardini, Saitta 1, Milanovic 4, La Mendola, Bassanese 2, Cenci, Gallazzi 3, Possamai, Dorio, Bortoli 2, Luoni. All. Kolec. 


La classifica: Bolzano 17; Cassano Magnago 14; Conversano 13; Pressano**, Trieste, Brixen, Banca Popolare di Fondi 9, Acqua & Sapone Junior Fasano*, Metelli Cologne, Ego Siena 8; Alperia Merano 7; MFoods Carburex Gaeta 5*; Cingoli 4; Bologna United 2.
*una partita in meno
*due partite in meno

Letto 44 volte
vicedirettore

Email Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna