Lunedì, 05 Marzo 2018 13:51

Pallamano Opicina, Dovgan regala il successo contro il Malo

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

L’Alabarda Onoranze Funebri Opicina passa sull’ostico campo del Malo, diretta concorrente per la salvezza,

sul fil di sirena grazie ad un gol di Lorenzo Dovgan; gol siglato a pochi secondi dal termine della contesa (26-27 il finale) dopo una lunga rincorsa che ha visto i gialloneri soccombere anche di 5 reti. Successo di vitale importanza per il prosieguo della stagione della squadra di coach Hrvatin, che in un sol colpo stacca in classifica i rivali veneti di 4 punti e interrompe un digiuno  esterno di oltre 11 mesi, per un totale di 7 ko consecutivi lontano dal PalaCova (22-20 in quel di Rovereto). Match, quello di Malo, iniziato all'insegna dei padroni di casa. La squadra di coach Murino prende subito in mano il pallino del gioco, ma l'Alabarda ha il merito di rispondere colpo su colpo con i gol di Zimbardi e Van Den Dungen (3-3 il parziale al 5'). Il Malo continua a spingere il piede sull'acceleratore e torna a condurre grazie ai centri di Berengan e Peripolli; veneti avanti nel punteggio per 6-4 (minuto 10) e per 7-5 (minuto 15). Passano i minuti, ma il canovaccio non cambia con il Malo a fare l'andatura e l'Opicina ad inseguire. Dopo 24' in apnea, l'Alabarda impatta a quota 10 con i timbri di Dandri e Varesano. La situazione di equilibrio, però non perdura. Coccimiglio e Azzolin spingono i vicentini sul +2. Vantaggio che negli ultimi minuti della prima frazione non muterà (15-13 il parziale al 30'). Prima frazione appannaggio dei padroni di casa, come del resto anche l'inizio della ripresa. Il tutto con una superiorità ancora più marcata. Bastano infatti 5 minuti di gioco per sancire il massimo vantaggio del Malo (19-14 al 35'). L'Alabarda non molla e risale riuscendo ad impattare al 52' sul 23-23 con Dovgan. Berengan firma l'ennesimo strappo di marca vicentina (25-23), ma l'Alabarda con un break di 3 reti firma il primo clamoroso vantaggio (gol di Dovgan e Van Den Dungen) al minuto 59'. Di Coccimiglio la rete del 26-26 che sembra chiudere la contesa. Ma a 7' dalla sirena finale l'Alabarda trova il gol-vittoria con Lorenzo Dovgan. Gol che sancisce la terza affermazione stagionale di marca giallonera.

HANDBALL MALO – ALABARDA ONORANZE FUNEBRI OPICINA    26-27 (p.t. 15-13)
HANDBALL MALO: Crosara, Valmorbida, Naumette, Bigon 1, Berengan 5, Cabrini 6, Meneghello 4, Fontana 1, Coccimiglio 4, Tessarolo, Sartori, Azzolin 4, Peripolli 1. All. Murino
ALABARDA ONORANZE FUNEBRI OPICINA: Campagnolo A., Sala, Gaggero, Dandri 2, Ansaloni 1, Dovgan 6, Leone 3, Zimbardi 4, Van Den Dungen 6, Milic, De Sanctis 1, Varesano 4. All. Hrvatin
ARBITRI: Rossetti - Pasqualin

Letto 147 volte

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna