1° Divisione femminile - Notizie

1° Divisione femminile - Notizie (2)

TRIESTE La Banca Generali Virtus ha portato a casa un 3-0 ad Opicina contro lo Sloga, centrando così il successo e la promozione in serie D femminile, con una sola lunghezza di vantaggio su un Cus Trieste mai domo.

Applausi alla Virtus che, nei due scontri diretti di stagione regolare ha deciso le sorti del proprio torneo, superando le universitarie per 3-0 e 3-1 e mantenendo poi alto il ritmo nelle seguenti partite.

Poi le virtussine hanno saputo difendere il vantaggio e conquistare una serie di vittorie anche contro le formazioni ostiche previste da un calendario tutt'altro che agevole. Le giovani biancoblu di Dapiran hanno messo fine alla discussione solo grazie al netto 0-3 (16, 15, 16) esterno rifilato allo Sloga, dopo il quale sono scattati i festeggiamenti di rito. Il titolo ha anche sancito il ritorno alla scena regionale, da cui la Virtus mancava da due anni. Ventuno centri in ventidue giornate la dicono lunga sulle qualità e sulla determinazione di un sestetto che ha stretto i denti anche nei momenti di difficoltà ed ha chinato la testa solo una volta in stagione, di fronte al Coselli.

Il Cus, giunto secondo per un'inezia, con ben diciotto 3-0 infilati in 22 turni, può solo recriminare per non aver saputo rosicchiare punti importanti alla Virtus nei confronti diretti, rivelatisi i due momenti fondamentali della stagione di ambedue le compagini. Questa la rosa della Virtus Banca Generali: Bucich, Arena, Sormani, Norbedo, Grippari, Barnabà, Dapiran Valentina e Federica, Gleria Sossi, Navarra, Sorgato, coach Dapiran e il dirigente Scucchi.

Risultati del 21mo turno: Sloga Barich-Killjoy 3-2 (21-25, 25-19, 23-25, 25-16, 15-11), Altura – Sloga Barich 3-1 (20-25, 25-21, 27-25, 25-21); Oma-Breg Alta Informatica 3-0 (23, 14, 20), Cus-Killjoy 3-0, Banca Generali-Coselli 3-1, mentre nell'ultima giornata Volley Oma-S. Andrea 0-3, Breg-Altura 3-1 (14, 11-25, 15, 15) Killjoy-Volley 3000 3-1 (25-22, 18-25, 25-19, 25-20), Coselli-Generali Oma 0-3, Libertas S. Giovanni-Cus 1-3 (22, 22, 25-23, 18).

Classifica finale: Banca Generali Virtus 61, Cus Trieste 60, Generali Oma 54, Centro Coselli 41, Sloga 37, S. Andrea 33, Killjoy 27, Volley 3000 e Breg Alta Inform. 25, Pall. Altura 14, Libertas 13, Oma 6.

TRIESTE Periodo d'oro per la Virtus Banca Generali, che conferma l'ottimo stato di forma con due successi negli ultimi turni e guida la classifica con una lunghezza di vantaggio sulle atlete del Cus Trieste. Dopo lo scontro diretto che ha visto a Montecengio l'affermazione delle ospiti virtussine, impostesi 1-3, il sestetto di Dapiran ha mantenuto il ritmo giusto grazie al successo per 3-0 a spese del Volley 3000 di coach Brusadin, compagine che all'andata aveva tirato uno scherzetto proprio alle bancarie, costringendole ad una faticoso 3-2. Le universitarie del tecnico Giorgio Manzin, dopo la scoppola interna contro la capolista, hanno difeso il proprio secondo posto grazie ad un secco 3-0 (18, 18, 19) esterno rifilato al Coselli, che rimane tuttavia quarto. Prima sconfitta casalinga quindi per le ragazze di Levatino, una nidiata di giovanissime promettenti (classe '95-'97), supportate dalle veterane Cerva e Puzzer, contro cui il Cus ha risposto con i 22 punti messi a segno da Fornasari. Le gialloblù cussine possono ora solo sperare in qualche passo falso della Banca Generali, la quale è sì forte dei 17 allori in diciotto giornate e del duplice vantaggio negli scontri diretti, ma ha un calendario tutt'altro che agevole. Questi gli altri risultati della diciottesima giornata: Sloga Barich – Volley Oma 3-1 (25-13, 25-13, 23-25, 25-16), Breg Alta Inform.-Sant'Andrea 2-3 (26-24, 14-25, 25-21, 23-25, 13-15), Oma-Altura 3-1 , Coselli - Cus 0-3, Libertas San Giovanni – Killjoy si disputerà il 13 aprile.