Giovedì, 01 Febbraio 2018 13:54

1^ Divisione femminile, la "nona" dell'Olympia

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

Ludwig Van Beethoven e la Prima Divisione dell'Olympia Trieste,

alle prese con la nona vittoria stagionale in undici uscite.
Vittoria per 3-0 sullo Zalet Sloga, che porta le ragazze di coach Fulvio Hovhannessian a quota 28 punti e, in attesa della sfida di sabato sera tra Pieris e Cus Trieste, momentaneamente in testa alla classifica in solitaria.

LA CRONACA DEL MATCH

Hovhannessian sceglie la formazione più rodata, con capitan De Marco S. in palleggio, Tommasini a martellare da zona due, le solite Padoan e Visintin in posto quattro e la coppia Nasi-Winkler al centro, con De Marco D. libero.
Pronti via ed è subito 5-0 per le neroarancio, parziale fulmineo che costringe subito il tecnico ospite Berlot a chiamare time-out.
Lo Sloga riprende il bandolo della matassa senza però riuscire a raggiungere le olympine, avanti prima 10-5 e poi 16-12.
Per le ospiti, un filotto di Kovacic (tre ace consecutivi) riavvicina le due squadre sul 17-15, alla quale risponde Winkler con altrettanti servizi vincenti portando l'Olympia sul 23-16, per poi archiviare il primo set 25-16.

Nel secondo parziale Hovhannessian gioca la carta Petrich in cabina di regia, recuperata dall'infortunio subito proprio nel match di andata.
Le giovani ospiti partono forte prima 3-8 e poi 4-10, Hovhannessian prima chiama time-out, poi sceglie al posto di una Padoan sottotono, l'esperta Medolago.
Sarà quest'ultima a dare nuova linfa alle nero-arancio, in netto recupero fino al 19-21. Petrich dai nove metri non ci sta, infilando due ace, Nasi e Visintin la recuperano, Tommasini la chiude. Parziale di 6-0 e l'Olympia vola sul 2-0.

Sestetto confermato anche nel terzo set, fotocopia per molti aspetti del precedente.
Il grande equilibrio si manifesta prima sul 8-8 e poi sul 15-15.
Hovhannessian manda in campo Vidonis al servizio, efficace nel metter in difficoltà la ricezione avversaria formata dalla coppia di ricevitrici Ferfoglia-Kovacic.
Winkler dal centro è inarrestabile, chiuderà il match con 14 punti, e grazie due muri consecutivi l'Olympia fa il vuoto, scappando sul 21-17. Una ritrova Padoan da zona quattro fa il resto, è 25-21.

L'Olympia Trieste centra quindi tre punti preziosissimi per consolidare il terzo posto, l'ultimo per accedere direttamente ai Play-Off promozione senza passare dagli spareggi, dalle inseguitrici Oma e Zalet Sokol, distanti ora 13 punti.

"Siamo decisamente soddisfatti - commenta il coach Hovhannessian - in quanto nemmeno noi non ci aspettavamo di essere così in alto già in questa fase di stagione.
In quanto neo-promossi, siamo partiti con l'ambizione di confermare la categoria, a maggior ragione aver ipotecato i PlayOff a fine gennaio è una notizia che ci riempie di orgoglio per il lavoro che abbiamo fatto e che, tuttora, stiamo facendo.
Ed ora viene il bello..
L'obiettivo stagionale l'abbiamo raggiunto, adesso divertiamoci."

ASD Olympia Trieste 3-0 Zalet Sloga
( 25-16 ; 25-21 ; 25-19 )

ASD Olympia Trieste: De Marco D (L1), De Marco S. 1, Paoli (L2) n.e., Tommasini 11, Padoan 7, Visintin 10, Nasi 10, Medolago 1, Meroni n.e., Winkler 14, Vidonis 0, Petrich 3.
All. Hovhannessian F., Dir. Valles M.

Zalet Sloga: Ferfoglia 5, Grilanc 1, Zidaric n.e., Breganti 2, Kovacic 10, Trevisan 8, Skerk 8, Kocman 5.
All. Berlot D., Kralj M.

Ultima modifica il Giovedì, 01 Febbraio 2018 13:58

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna