Domenica, 12 Novembre 2017 08:38

1^ Divisione femminile, sofferta vittoria dell'Olympia contro lo Zalet

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Un momento della contesa Un momento della contesa

Serviva una prestazione importante e così è stato.


L'ASD Olympia Trieste, in quel di Opicina, per confermare il buono stato di forma, lo Zalet Sloga per cercare il primo acuto in campionato.
L'Olympia parte forte e in un men che non si dica, vola sul 12-5. Ben presto però succede l'impensabile.
Petrich a muro si scontra con Winker; Taglio alla mano per la centrale, ma ad avere la peggio è l'alzatrice che, causa forti dolori ad un mignolo, è costretta (confermati nel post gara dal medico ospedaliero) ad alzare bandiera bianca. Al suo posto quindi la capitana De Marco. L'Olympia nonostante ciò continua a correre e in poche battute fa suo il primo set col punteggio di 25-12.
Che questo non fosse il miglior Sloga, era intuibile. Ferfoglia e Kovacic suonano la carica, e la partita si accende. Ne nasce una sfida tra le due schiacciatrici carsoline, ben sfidate da Visintin Padoan e Tommasini.
In un altalena di emozioni, ace firmati Godini, e di muri della premiata ditta Winkler-Nasi, l'Olympia centra ai vantaggi il secondo parziale, con il conclusivo 27-25.
Lo Sloga accusa il colpo e, complice una partenza a rilento finisce sotto 14-8. Per l'Olympia Medolago e Godini rilevano Visintin e Padoan nel ruolo di schiacciatrici, ma la musica non cambia, giungendo fino al 22-17
Forse qualche errore di troppo e la presunzione di aver già vinto, riaccendono Zidaric e compagne. Nuova rimonta e nuova parità, firmata da un gran lungolinea di Ferfoglia. L'Olympia però è più cinica e, sull'errore in attacco di Trevisan porta a casa il 26-24, punteggio con cui si conclude il match

Zalet Sloga 0-3 ASD Olympia Trieste
( 12-25 ; 25-27 ; 24-26 )
Arbitro: Peinkhofer Martina

ASD Olympia Trieste De Marco D (L1), De Marco S. (K) 2, Paoli (L2) n.e., Tommasini 15, Padoan 9, Visintin 9, Nasi 4, Medolago, Meroni 1, Winkler 13, Vidonis n.e., Godini 1, Petrich 1.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna