Mercoledì, 04 Aprile 2012 22:29

Ciacole rossoalabardate, Galderisi: "Punto importante, ottima la reazione"

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
Mister Galderisi Mister Galderisi

Questi i commenti a fine gara allo stadio Zini di Cremona.

Giuseppe Galderisi (allenatore della Triestina): Punto importante per la buona reazione avuta. Non ci siamo pianti addosso per lo svantaggio: abbiamo capito cosa abbiamo sbagliato e come correggere la situazione visto che di errori ce ne sono stati molti nel primo tempo. Siamo arrivati spesso e volentieri sul fondo, ma non siamo riusciti a finalizzare. Dobbiamo essere più bravi a tenere la palla in attacco così da far rifiatare e da far salire la difesa. Motta? Gli ho chiesto di giocare tra le linee al posto di Pinares con la cattiveria di andare a far male. La prossima gara col Piacenza? Ogni gara è fondamentale e dobbiamo guardare partita per partita senza guardare agli altri risultati. Meriteremmo più punti di quelli, che abbiamo. Ne abbiamo persi in particolare sei in casa, ma non dobbiamo mollare e sperare di recuperare tutti i giocatori.
Marco Cernaz (direttore generale della Triestina): Un saluto particolare mio e della Triestina Calcio va a Enrico Radio, una delle bandiere dell'Unione. Radio è venuto a mancare nel pomeriggio antecedente alla partita e ora tiferà per l'Alabarda dall'alto.
Riccardo Allegretti (capitano e centrocampista della Triestina): E' stata una partita molto dura e abbiamo sofferto in particolare nel primo tempo. A sprazzi siamo usciti e abbiamo giocato bene. Abbiamo pareggiato nella ripresa e negli ultimi 10' abbiamo sofferto, ma siamo riusciti a conquistare un punto prezioso. Campo scivoloso? Un po' sì, ma era ben curato ed era meglio di altri, il nostro compreso. Nelle ultime partite, soprattutto in casa, abbiamo dimostrato di avere dei limiti, e dobbiamo far tesoro dei nostri errori per migliorarci e fare punti già in uno scontro diretto come col Piacenza. E' meglio essere brutti, ma pratici.
Nicola Princivalli (centrocampista della Triestina): Non siamo stati bravi nell'approccio iniziale, ma siamo stati bravi a non prendere il secondo gol. Poi abbiamo cercato di giocare per creare qualche difficoltà alla Cremonese e siamo stati premiati. Non è un punto decisivo, ma sicuramente fondamentale per avvicinarci alla gara con il Piacenza. Per fortuna c'è la sosta di Pasqua per recuperarci da due partite molto dispendiose. Ora c'è bisogno di tutti per andare avanti, dai giovani come il portiere Vigorito e l'attaccante De Vena passando per i più esperti. Voglio dedicare il punto di Cremona a Enrico Radio, che ho avuto modo di conoscere e che è stato apprezzato da molti triestini.

Letto 1438 volte

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.

Ultimi commenti agli articoli