Skip to main content

Ginnastica a Bari, quinte le ragazze dell'Artistica '81

20 Marzo 2011
di vicedirettore

Quinto posto per le ragazze della Ginnastica Artistica ’81 – Il Mercatino

che, alla seconda uscita stagionale, migliorano in classifica, di una posizione, rispetto all’esordio in A1 di un mese prima, nonostante il pre-gara abbia riservato qualche preoccupazione alla società giuliana. Durante le fasi di riscaldamento, infatti, Federica Macrì ha accusato un forte dolore al tendine d’Achille, lo stesso che, causa rottura, aveva messo a rischio la sua partecipazione alle Olimpiadi di Pechino. Il dolore e il ricordo dell’infortunio, però, non hanno impedito alla Macrì di prender parte alla gara, totalizzando un ottimo punteggio alla trave (12,20) ed eseguendo un preciso volteggio (3,250) che ha portato punti utilissimi alla squadra. Solo al corpo libero ha dovuto dare forfait, lasciando spazio alla riserva Bianca Boretti.
Francesca Benolli, invece, ha fatto vedere delle prestazioni brillanti nonostante, durante la settimana, sia costretta a suddividere la sua giornata fra lavoro e palestra.
Federica Benolli ha presentato delle ottime parallele (13,500) ed un buon volteggio (13,00) dove ha presentato un «Yurchenco teso».
Fondamentale, per raggiungere il quinto posto, è stato l’apporto del resto della squadra.
Tea Ugrin ha migliorato, rispetto alla prima apparizione nel massimo campionato, il suo punteggio totale (51,100), grazie alla prova al volteggio (13,100), alle parallele (11,85) ed alla trave (13,20), dove ha presentato un esercizio piuttosto complicato. La sorpresa, però, la Ugrin l’ha riservata al corpo libero, eseguendo, per la prima volta, un doppio salto raccolto indietro.
Poche sbavature, infine, nelle prove di Ilaria Jez, alla trave, al corpo libero ed alle parallele.