Skip to main content
Corrado Bisacco in azione

Refoli Trieste campioni d'Italia di flag football,

09 Ottobre 2023
di vicedirettore

Le finali del flag football italiano non hanno deluso le aspettative e nella bella cornice del centro sportivo di via Fersina a Trento, sotto la buona regia della LIFF e dei Thunders, le migliori 14 squadre italiane hanno dato spettacolo nel fine settimana della Barcolana.

Lo scudetto del flag si cuce sulle maglie dei Refoli Trieste, autori di un finale di stagione in assoluto crescendo e capaci di mantenere nervi saldi e la giusta freddezza nell’atto conclusivo, l’accesa e combattutissima finale contro i Raiders Roma (vinta per 26 a 25).

E’ un risultato arrivato un po’ a sorpresa, una prima volta assoluta per i Refoli da tanti anni protagonisti ai massimi livelli di questa disciplina, ma mai riusciti sino ad ora a spezzare l’egemonia di due corazzate quali Arona e Roma, date per favorite anche in questa stagione e certo non a torto. Dopo una stagione regolare non perfetta e non priva di difficoltà, i triestini si sono presentati a Trento in ottima forma, imponendo il loro gioco e vincendo i duelli quando contava farlo. Dopo il secondo posto nel 2019, 2020 e 2022, sono stati dunque loro ad alzare finalmente la coppa al cielo!

Terzo gradino del podio per i campioni uscenti gli Arona 65ers, beffati proprio da Roma in semifinale e in rimonta dopo un week-end condotto con la solita solidità e autorità contro ogni avversario. Da sottolineare il positivo quarto posto dei Giaguari Torino, al primo anno nel massimo campionato del flag italiano e in campo con una squadra piena di giovani e di talento, ulteriormente rinforzata dal rientro di Tamsir Seck dopo il campionato in ELF con i Seamen Milano e l’infortunio che lo ha costretto ad un lungo riposo forzato.

Questa la classifica finale (prime sei posizioni):

1. Refoli Trieste

2. Raiders Roma

3. Arona 65ers

4. Giaguari Torino

5. Aquile Ferrara

6. Thunders Trento