Skip to main content

Triestina Primavera, mister Gentilini: "Rosa all'altezza"

26 Gennaio 2023
di vicedirettore

Doppiette di conferenza nella sala stampa dello stadio Nereo Rocco.

Prima parlò la Primavera 4 rossoalabardata e poi – dopo una pausa tecnica dovuta al cambiarsi – la parola è passata alla prima squadra.

 

Relativamente agli Under 19, il tecnico Augusto Gentili afferma: “Potremmo dire sicuramente, che quella di sabato è stata un’impresa. Nel calcio non mi ricordo una situazione del genere. Non ho mai avuto dubbi sul carattere dei miei ragazzi, che sono stati bravi. Al 5’ abbiamo avuto la prima espulsione e abbiamo risistemato le cose sul piano tattico. Abbiamo chiuso comunque il primo tempo avanti e poi nel secondo, a un certo punto, abbiamo avuto probabilmente un calo di concentrazione e l’attenzione si è abbassata dopo aver inizialmente segnato con Iacovoni. Nell’ultima mezz’ora poi siamo rimasti in nove, ma nel finale siamo riusciti a vincere per 4-3. Un’altra situazione favorevole a Iacovoni ci ha portati sul binario giusto”. E ancora: “Sulla carta la prossima sarà una partita proibitiva tra squalifiche e infortuni, ma la rosa messa su con il presidente Mauro Giacomini è all’altezza. I risultati sono sempre la conseguenza della crescita della squadra. I gruppi si fanno già nelle giovanili e strada facendo si cresce tecnicamente e tatticamente. Il gruppo vince su tutto e fa la differenza sia in positivo che in negativo. Ho avuto la fortuna di fare il giocatore ed è sempre stato così. Ora si alza l’asticella e bisogna dare tutto. Sicuramente il successo di sabato può essere un bel boom di entusiasmo. In ogni caso per arrivare a fare risultato ci vuole prima metterci l’impegno”. E ancora: “Servono tutti visti appunto gli squalificati e gli infortunati. Mi fido del gruppo, naturalmente più si cresce e più si fa meglio. Non bisogna fermarsi su quanto fatto. In questi giorni proviamo varie cose sia in base ai disponibili sia in base alle caratteristiche del Rimini. Potrei cambiare qualcosa…Iljazi? E’ bravo e duttile; qualche volta si è abbattuto per lo sbaglio di qualche gol, ma non gli abbiamo mai detto nulla. Non nascondiamo che ha qualche carenza al momento, ma il lavoro quotidiano ti porta a crescere e lui lavora bene, può migliorarsi decisamente”.