Skip to main content

venjulia rugby

Rugby Venjulia battuto nel derby dal Pordenone

Ecco gli aggiornamenti sul Venjulia Rugby Trieste.

Il derby della serie C1 nazionale ha premiato per 26-17 il Pordenone, che ha fatto una gara più che onesta. Le due squadre hanno dimostrato di potersela giocare alla pari. Tra le fila alabardate buone le prove di Juri Parolai e di Giacomo Boltar. Poi “festaza” nel terzo tempo. La testa in casa giuliana, ora, va a domenica prossima, 12 maggio, quando il Venjulia giocherà in casa contro il Rugby Alpago per difendere il terzo posto della classifica finale.

Gli Under 16, condivisi con lo Juvenilia, si sono arresi (0-62) al Monti Rugby Rovigo Junior. Troppo ampio il divario con gli avversari. Eppure lo staff ha chieso di non mollare di un centimetro con l’indicazione di tornare al più presto in campo a lavorare, lavorare e lavorare!

I Tandoi (i master) non perdono mai, anche quando segnano un punto in meno degli avversari oltre a essere campioni assoluti al terzo tempo per agonismo e simpatia. Hanno giocato un concentramento a Pordenone. ha vinto il primo match contro le Ombre Rosse Old Rugby Padova, mentre ha perso di misura contro il Pordenone Old Rugby, contro il Camposampiero Padova e contro gli Allegri del Valpolicella.

Brave le ragazze del Forum Julii (la selezione regionale della serie A femminile in cui sono precettate sei atlete triestine), che hanno sfoderato una prestazione positiva a Prosecco e hanno regolato (14-12) Le Puma Bisenzio Rugby.  Così Giancarlo Stocco presidente del Forum Iulii: "Sono orgoglioso di questo gruppo. Ha lavorato tanto e i risultati sono arrivati. Secondo me questa è una squadra, che può diventare ancora più forte e puntare ad obiettivi sempre più di alto livello. In generale faccio i complimenti a tutto il gruppo per il lavoro svolto e per come sono state in grado di gestire positivamente la stagione".

Rugby Venjulia, "Mai mollare" nonostante la disfatta dell'Under 16

Agenda un po’ più ridotta rispetto al fine settimana precedente per il Venjulia Rugby Trieste, che tra l’altro aveva la sua Prima squadra maschile (iscritta alla serie C1 nazionale) a riposo in questa circostanza.

“Non conta quando si è perso, se si è dato tutto! Mai mollare!”, è l’incitamento dello staff rossonero relativamente allo stop interno dei suoi under 16 (0-83 al cospetto del Petrarca Padova). E il sodalizio giuliano ha poi ringraziato il Pordenone Rugby per l’organizzazione di un nuovo concentramento di mini-rugby, riservato alle categorie under 8, under 10 e under 12 che al solito si sono divertiti molto.

Rugby Venjulia, all'Ervatti le Under più piccole. Un successo per i Tandoi a Rovigo

Per un “giro” gli impegni del Venjulia Rugby Trieste non erano quelli agonistici ufficiali dei vari campionati di categoria, ma quelli legati a manifestazioni alternative.

All’Ervatti di Prosecco c’è stato un torneo di touch rugby per Under 12, Under 10 e Under 8, mentre gli Under 14 erano in missione al torneo di San Vito al Tagliamento. Grazie al supporto dei tecnici Davide Nonis, Igor Del Ponte, Federico Gabrielcic e Stefano Gregorat sono cresciuti molto nel corso dell'anno. La squadra rossonera dei Tandoi ha chiuso invece il torneo Old Rugby di Rovigo con un pareggio, un successo e una sconfitta di un punto.

Rugby Venjulia, Atena regala la vittoria contro il Casale. Under 18 ko in amichevole

Raffica di impegni per il Venjulia Rugby Trieste. La Prima squadra rossonera ha vinto per 23 a 20 grazie a un calcio di Atena. È stata una partita piacevole quella con il Rugby Casale, giocata da entrambi le formazioni a viso aperto Trieste è partita bene, mettendo a segno due mete nella prima fase di gioco. Il Casale si è rifatto sotto nella ripresa con due segnature, una delle quali per meta tecnica con relativo cartellino giallo per la formazione triestina. La formazione vincitrice si è ripresa dal black-out, è andata in meta pareggiando il risultato e superando poi i padroni di casa grazie a un calcio piazzato.  Da segnalare le buone prestazioni di Atena, Esposito e l'esordio di Sossa.

Gli Under 18 giuliani sono ritornati sconfitti (con il punteggio di 60 a 7) dall'incontro amichevole con il Villorba Rugby. Un test utile che ha visto - tra le fila triestine - la meta di Macor, trasformata da Grudina.

Gli under 14, in formazione con Juvenilia e Gorizia Rugby "Cinghiali", hanno preso parte alla tappa di Pasian di Prato del torneo Seven organizzato dal Comitato Fvg.

Il lavoro in settimana ha ripagato gli sforzi e l'impegno speso. I ragazzi, infatti, hanno ottenuto una vittoria. Le sconfitte, però, sono arrivate tutte dopo match tiratissimi, combattuti fino all'ultimo minuto. E lo stimolo societario è stato alla fine “Mai mollare!!!”.

Un’affermazione contro Rho e due stop di misura contro Valpolicella e Brescia. La spedizione dei Tandoi (il Club "Old" del Venjulia Rugby Trieste alias gli over 35) al torneo "4 Gatti" di Vicenza è stata più che positiva per lo spirito di squadra, la tenuta in campo e la grande simpatia al terzo tempo, in cui sono una forza.

La Forum Iulii, la franchigia regionale che vede impegnate anche le atlete del Venjulia, ha fatto la voce grossa in casa del Rugby Calvisano nell'ultimo incontro del campionato di serie A femminile, superando le ragazze del Leonessa rugby femminile per 24 a 0.

 Le ragazze allenate dai tecnici Bruno Iurkic, Mirco Imperatori e Luca Lattanzi hanno fatto valere la vena offensiva della propria linea dei trequarti, che per tutta la durata dell'incontro è rimasta una spina nel fianco della difesa avversaria. Anche la mischia, che nel corso della stagione è stata messa a punto, è stata trascinante e in sostegno per l'intero match.

Rugby Venjulia, festa riuscita: vittorie per Prima squadra e Under 16

“Siamo stati bene, siamo stati assieme. La festa del rugby organizzata dal Venjulia è andata come doveva andare. L'impegno e il divertimento sono stati gli ingredienti di questo raggruppamento. I risultati sono passati in secondo piano. Grazie a tutte e tutti per la partecipazione”. E ancora: “La prima di questa stagione per la First XV del Venjulia è stata anche la prima partita senza quattro atleti, che sono stati delle colonne portanti della squadra fin dalle categorie giovanili, quasi degli allenatori in campo al servizio del loro coach di sempre, Giorgio Metz, con il quale hanno portato il Venjulia in serie B nella stagione 2017/2018. Giusto Larrivej Tommasini, Manuel "Isma" Lisetto, Alan Bencich e Francesco Iachelini hanno fatto altre scelte di vita. C'è chi si è preso un anno sabbatico, chi è volato a Porto per fare il ricercatore, chi in Irlanda per fare nuove esperienze. Nessuno ha però abbandonato il rugby, dal momento che una palla ovale, anche lontano da casa, fa famiglia. E per loro il Venjulia rimarrà sempre casa e lo vogliamo ribadire oggi”. Il Venjulia Rugby Trieste ha inquadrato in tal modo l’avvio della sua stagione sportiva 2023-24, che ha vito la prima squadra superare il Riviera 1975 per 19-13 al campo Ervatti di Borgo Grotta Gigante. E dopo l’esordio vittorioso nella serie C (obiettivo poule promozione per i giuliani) la compagine del capoluogo FVG è stata ospite allo stand di Foto Mauro al villaggio della Barcolana.

Quanto alle giovanili del Venjulia,  gli Under 16 hanno espugnato Portogruaro per 29-14, gli Under 18 si sono arresi a Udine per 20-31 e fanno ben sperare anche le indicazioni che arrivano dalla compagine Under 14, nonostante la squadra formata da Venjulia, R.E.P. Trieste, Juvenilia e Gorizia sia uscita dal triangolare di Bagnaria Arsa con due sconfitte. Il lavoro svolto in settimana, infatti, sta dando i suoi frutti.

Rugby Venjulia, la Prima squadra vince senza giocare. Gran bella festa a Udine

Venjulia Rugby Trieste presente anche alla Festa del Rugby di Udine (ricca di divertimento, mete e placcaggi) in un fine settimana ricco di impegno per il club giuliano.

Gli Under 16, invece, hanno premuto sull'acceleratore a Maniago (espugnata 28-60), giocando aggressivi e mantenendo l'iniziativa. I blitz della Destra Tagliamento si sono schiantati contro la presenza fisica della nostra mischia, alla quale si è aggiunto un reparto tre quarti particolarmente ispirato.

I tecnici degli Under 14, dal canto loro, sono molto contenti del progresso e dell'impegno visti sul campo da parte dei loro ragazzi. Un gran bel passo avanti rispetto alla precedente uscita. La prova propositiva, però, non è stata premiata a dovere, visto che la Destra al Tagliamento hanno fissato il risultato sulle 5 mete a 2.

Gli Under 18 sono stati superati dal Rugby Udine per 25-0. Ci si aspettava una partita diversa in casa giuliana dopo la buona prestazione della domenica precedente a Este, ma è mancata spesso la lucidità necessaria per impostare i giochi provati in allenamento. Questo ha portato a un grande dispendio di energie fisiche e mentali. Con l'esclusione del Villorba e la prevista giornata di riposo la prossima gara - penultima di campionato - si giocherà a Pordenone domenica 14 aprile.

“Buon recupero ai nostri avversari, che aspettiamo nuovamente sul terreno di gioco”, è stato l’augurio della prima squadra del Venjulia al Rugby Casale. I veneti non si sono presentati a Prosecco in quanto rimaneggiati e pertanto perdenti a tavolino.

Rugby Venjulia, trasferta a vuoto a Pordenone

Dopo la convincente vittoria della domenica precedente ai danni del Romagna RFC, la Forum Iulii (la franchigia regionale formata anche da atlete del Venjulia Rugby Trieste) era impegnata sul campo di Gemona del Friuli contro il Rugby Riviera 1975, che ha espugnato il terreno friulano per 5-12. Come da pronostici. la partita è stata una dura battaglia fisica.

Dopo aver chiuso un primo tempo in vantaggio 5 a 7, le ospiti (buono il loro atteggiamento determinato) hanno continuato nella ripresa a impostare il loro gioco muovendo il pallone e non lasciandosi intimorire dai diversi falli delle avversarie, tanto da varcare la linea di meta una seconda volta.

Nel primo turno della poule promozione della serie C1 nazionale maschile, invece, il Venjulia Rugby Trieste era di scena sul campo del Pordenone Rugby, impostosi per 17-7. È stata una partita molto fisica, su un campo reso pesante dalla pioggia. Il Pordenone è stato più lucido nei momenti decisivi del match. Il Venjulia ha messo in mostra una ottima difesa, ma un attacco opaco e poco cinico.

Quanto alle giovanili, il club rossonero ha timbrato il cartellino di presenza alla festa del rugby per le categorie dei più piccoli a Codroipo, organizzata dagli OverBugLine Rugby.

Rugby Venjulia, tre triestini a referto nella rappresentativa regionale

L'Italrugby maschile è tornata a vincere allo stadio Olimpico di Roma (la casa del calciofilo triestino Maurizio Lombardo, dirigente della AS Roma Calcio) dopo 11 anni di digiuno. Ha avuto ragione in rimonta della Scozia per 31-29 e ora cercare di lasciare definitivamente il cucchiaio di legno al Galles nell’ultima giornata del torneo sei nazioni (in programma sabato 16 marzo). L'ultima vittoria interna degli azzurri fu proprio con la Scozia e risaliva al 2015. Ottimo primo tempo dell’alabardato Giacomo Nicotera, sostenuto da molti giuliani sugli spalti di uno stadio completamente gremito.

La rappresentativa del Friuli Venezia Giulia, allenata dai tecnici Luca Nunziata, Federico Dalla Nora, Sergio Kelemenic, Ivan De Spirt e Maurizio Pribaz, ha regolato dal canto suo sia la Liguria che l'Emilia Romagna 2 con il punteggio di 5 mete a 0 a Parma. Tutti e tre in meta i giocatori del Venjulia Rugby Trieste (rappresentato anche dagli allenatori Kelemenic e Pribaz, fratello del “baloner” Matteo) Raffaele Mattagliano, Elia Tulliani e John Zanellotti.

Venjulia, Under 16 ko contro la Benetton. I piccoli alla festa del Rugby a Codroipo

In casa del Venjulia Rugby Trieste gli Under 8, gli Under 10 e gli Under 12 hanno partecipato alla Festa del Rugby di Codroipo con indicazioni positive e divertimento annesso. Gli Under 14 con una rosa in comunione con R.E.P. Trieste, Gorizia Rugby e Juvenilia hanno dato vita a un triagolare con Pordenone Rugby e Destra al Tagliamento sull’ampio campo di San Vito al Tagliamento, migliorandosi nel gioco e conquistando un successo. Gli Under 16, in abbinata alla Juvenilia, hanno dovuto invece cedere alla superiorità tecnico-fisica della Benetton 2, arrendendosi per 83-7 a Silea.