Skip to main content
Una fase della gara

La Pallacanestro Trieste soffre sotto canestro ma batte Nardò con le triple

11 Ottobre 2023
di vicedirettore

Vittoria come da pronostico della Pallacanestro Trieste che dopo aver messo ko Orzinuovi e Chiusi, stavolta si sbarazza di Nardò. Tre squadre ad ogni modo di bassa classifica. La prima avversaria più impegnativa sarà domenica nella trasferta di Cento, compagine questa sconfitta oggi contro Piacenza. E a proposito di sconfitte c’è anche quella di Udine a Verona. Tornando sulla sfida contro Nardò gara condotta sempre da Trieste anche se in un paio di occasione gli ospiti si sono avvicinati come nell’ultimo quarto portandosi a quattro lunghezze. Filloy in panchina senza entrare ancora acciaccato quindi e infortunio a Campogrande a 6’ dalla fine del secondo quarto (non è più rientrato). Sono queste le note più dolenti della gara, ci si augura che possano tornare sul parquet dalla prossima partita. Da questa contesa è emerso qualche problema in difesa concedendo troppi rimbalzi agli avversari e lasciandoli penetrare in diverse occasioni. 

 

Nel primo quarto Trieste si affida quasi esclusivante alle triple: a segno Candussi (2), Brooks, Campogrande (3) e Ruzzier. Per il resto tre liberi di Reyes e un’entrata di Bossi. Nardò rimane in vantaggio sino al 6-7 (bomba di Smith). Poi Trieste sorpassa e si mantiene avanti con il più 7 sul 14-9 e sul 26-19. L’ultimo canestro della frazione è di La Torre per il 26-21 con cui si va al primo riposo.

 


Nel secondo quarto i ragazzi di Christian allungano con il più 13 sul 43-30 (Deangeli). Nel finale però Nardò approffitta di qualche distrazione locale e si porta ad otto lunghezze con i canestri consecutivi di La Torre, Smith e ancora La Torre: 49-41 all’intervallo lungo. Per Trieste 9/21 da tre e 17 rimbalzi; Nardò risponde 28 rimbalzi.

 


Nel terzo quarto Trieste scappa subito via, Deangeli da oltre l’arco per il 59-42 e poi Reyes con un 2+1 sul 62-43. Sembra tutto facile per i padroni di casa . Brooks da tre per il 65-50. Con Candussi fuori con tre falli all’attivo cambia il vento. Nardò complice un dominio ai rimbalzi rimonta nel finale. Bomba di Ferrero per il 68-59. Stewart da tre; 70-66. Replica subito allo stesso modo Reyes: 73-66. Sulla sirena viene fischiato di Reyes su Smith che sembrava non esserci, bolgia al PalaTrieste: l’americano non sbaglia i due liberi. Si va all’ultimo riposo sul 73-68.

 


L’ultimo quarto si apre con le bombe di Candussi, di Maspero e di Brooks: 78-71. Un libero di Iannuzzi per il 78-72 a meno 6’. Qui sale in cattedra Ferrero che si guadagna tre liberi (insaccati) e segna una tripla: 86-72. Finale in discesa con ancora Brooks a colpire da lontano. Finisce 96-82. 

 

Il tabellino.

 


PALLACANESTRO TRIESTE 96

ANDREA PASCA NARDO’  82

(26-21; 23-20; 24-27; 23-14)

PALLACANESTRO TRIESTE: Bossi 2, Filloy ne, Rolli ne, Reyes 21, Deangeli 9, Ruzzier 12, Camporeale ne, Campogrande 9, Candussi 15, Vildera 4, Ferrero 12, Brooks 12. All. Christian.
ANDREA PASCA NARDO’: Parravicini 10, Smith 28, Nikolic, Iannuzzi 12, Ferrara 2, Stewart 17, Maspero 5, La Torre 8, Trunic ne, Donda. All. Di Carlo.

Note.

Tiir da 2: Trieste 15/29, Nardò 23/46

Tiri da 3: Trieste 16/36, Nardò 7/27

Tiri liberi: Trieste 18/22, Nardò 15/21

Rimbalzi: Trieste 35, Nardò 47